11.01.2018
17:50
Redazione

Agroppi: "A Mancini il patentino gli è stato regalato, quel giorno è finita la democrazia"

Aldo Agroppi senza freni Intervistato da Premium Sport, l'ex tecnico della Fiorentina si è lasciato andare ad alcuni commenti al vetriolo nei confronti di Mancini. Salva però Tommasi: "Un ragazzo serio, ponderato e rispettoso", dice. Ecco un estratto della sua intervista...

"Tommasi alla guida della Federcalcio? Mi piace da morire, è un ragazzo serio, ponderato e rispettoso - continua - e poi capisce molto di calcio, sarei contento se fosse lui. Chi vorrei come prossimo c.t. della Nazionale tra Mancini, Conte e Ancelotti? Mancini non ha fatto il corso di Coverciano, il patentino gliel’hanno regalato. Io ho fatto un anno di corso invece lui, che è stato un grande giocatore, non è stato un minuto sui banchi. Quel giorno è finita la meritocrazia calcistica perché doveva fare lo stesso corso come tutti gli altri. A me non piace. Conte basta, c’è già stato ma poi erano tutti felici della sua Nazionale e alla fine non siamo neanche arrivati tra le prime quattro. Erano tutti felici invece io non capisco cosa abbia fatto. Anche su Ancelotti ci sarebbero molte cose da dire. Il migliore per me sarebbe Aldo Agroppi".€‹

Fonte : gazzetta.it