02.09.2017
13:45
Redazione

Barcellona sotto accusa, tifosi e soci infuriati contro Bartomeu

Il Barcellona della MSN non esiste più, ora al Camp Nou regna il caos e gli attacchi alla società arrivano da più parti. Dopo la partenza di Neymar e il mancato arrivo di uno tra Coutinho e Di Maria, il presidente Bartomeu è finito nel mirino dei soci del club, ma anche di stampa e leggende come Xavi. Sotto accusa la campagna acquisti chiusa con un bilancio positivo di 33,5 milioni di euro, ma ritenuta insufficiente a contrastare il Real Madrid.

Un immobilismo nell'ultimo giorno di mercato che ha mandato nello sconforto migliaia di tifosi blaugrana, ma anche i soci del club, delusi dalla reazione di Bartomeu e della dirigenza allo "scippo" di Neymar da parte del Psg. I 222 milioni di euro incassati dalla clausola rescissoria, con un duro colpo in campo per Valverde per la perdita del brasiliano, non sono bastati agli uomini mercato catalani per portare al Camp Nou il colpo tanto atteso. Anzi, le spese folli per Dembelé e Paulinho non hanno fatto altro che aumentare il malumore della piazza che voleva almeno uno tra Coutinho e Di Maria. Invece, nada.


L'ultimo giorno di mercato è stato un flop in tal senso e l'attesa fumata bianca con il Liverpool per Coutinho non è arrivata. I Reds hanno chiesto 160 milioni di euro, ma soprattutto hanno chiesto che il pagamento fosse completato entro gennaio 2018 senza dilazionarlo in più rate annuali. Per Di Mariainvece i rapporti tesi col Psg hanno complicato l'affare. I 222 milioni di euro incassati così sono andati per Dembelè (105 che potranno diventare 145), Deulofeu (12), Semedo (30,5), Paulinho (40) e Marlon (5, già prestato al Nizza). Un segno positivo da 33,5 milioni che non ha riportato il sorriso a una piazza che mai come quest'anno parte con il morale a terra. 

"Né uno, né due... ZERO ACQUISTI" ha titolato il quotidiano catalano Sport all'indomani della chiusura del mercato nella Liga. Un attacco diretto a Bartomeu pari a quello portato dai soci che tra le righe hanno chiesto le dimissioni del presidente. A far loro eco i tifosi sui social "siamo stati ingannati", ma ancora più dure sono state le parole di Xavi dal Qatar: "La campagna acquisti è stata sbagliata. I giocatori arrivati non sono adatti al gioco di Valverde".

Fonte : sportmediaset.it

Diventa subito Fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!