17.05.2018
20:31
Simone Scala

ESCLUSIVA - Schalke disposto a pagare la clausola di Mertens, c'è da battere la concorrenza dello United: i dettagli

La metamorfosi di Dries Mertens da esterno offensivo ad attaccante centrale non è passata inosservata ai miglior club d'Europa. Il belga ha fatto le fortune del Napoli di Maurizio Sarri a suon di gol e ottime prestazioni. Il numero quattordici azzurro è innamorato della città partenopea, arrivò nel 2013 quando in panchina c'era Benitez e da allora ha collezionato 162 presenze, siglando ben 68 reti. Le più belle e significanti negli ultimi anni sotto la guida di Maurizio Sarri e dopo aver scoperto di poter ricoprire anche il ruolo di bomber di razza. Il 18 maggio 2017, circa un anno fa, arrivò l'ufficialità del rinnovo contrattuale, con aumento di ingaggio (4 milioni all'anno, ndr) fino al 2020 e una clausola rescissoria valida solo per l'estero di 28 milioni di euro.

Sirene dall'Inghilterra e dalla Germania

Le voci di mercato su Mertens non tendono a placarsi, il valore del giocatore e un prezzo conveniente rispetto alle dinamiche del mercato attuale fanno riflettere molte big d'Europa. Le principali sirene provengono dall'Inghilterra e dalla Germania. Secondo quanto raccolto in esclusiva dalla redazione di CalcioNapoli24.it oltre al forte pressing del Manchester United di Mourinho, c'è anche lo Schalke 04 che è intenzionato a pagare la clausola rescissoria e assicurerebbe al belga di giocare la prossima Champions League.

di Simone Scala (Twitter: @SimoneScala17)

RIPRODUZIONE RISERVATA