05.12.2017
22:30
Redazione

Venerato: "Ghoulam ha una clausola che oscilla tra i 35 ed i 50 milioni, Darmian e De Sciglio erano già del Napoli ma..."

Ciro Venerato, esperto di mercato, è intervenuto ai microfoni di Goal Show, in diretta su TeleVomero. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli24.it:

"Del rinnovo di Ghoulam ho parlato mesi fa in Rai. L'annuncio era atteso prima di Napoli-Milan ma l'infortunio ha rallentato il tutto. L'algerino ha firmato un contratto fino al 2022 con base fissa a 3.2 milioni di euro, compresi di bonus e di percentuali da dare al fratello e a Jorge Mendes. La clausola è di 90 pagine ed ha una cifra non definita. E' una clausola particolare ed innovativa. Questa cifra varia: se arriva una squadra che non rientra nelle prime 10-15 del mondo e vuole l'algerino la clausola potrebbe essere tra i 48 ed i 50 milioni. Questa cifra è suscettibile di altre varianti: in caso di vittoria di trofei si alzerebbe. Parte da un minimo di 35 milioni fino ad un massimo di 50 milioni. C'è una percentuale d'uscita per il ragazzo: prenderà una parte dei soldi della clausola. La clausola vale solo per l'estero.

Il Napoli ha gestito bene il turn-over. Se Sarri spreme tanto il limone bisogna chiedersi il perché. La risposta è che Milik si è infortunato troppo presto e che c'è un problema tecnico. Il giudizio su Ounas non è stato assolutamente offensivo. E' stato una scommessa della società: deve ancora cresecere ma è un giovane interessante. Visto che Hamsik è un potenziale fuoriclasse, Sarri lo sta aspettando piuttosto che farlo deprimere in panchina. Dopo questo step negativo lo slovacco dovrà tornare quello di prima. Sta avendo un minutaggio alto perché cerca di farlo ritornare quello di prima. A centrocampo il ricambio c'è ma il problema è che in difesa manca Ghoulam ed in attacco manca Milik. Ai napoletani bisogna parlare chiaro e dire che questa squadra lotta per il terzo-quarto posto. Se chiediamo a Sarri lo scudetto bisogna metterlo in condizione di poterlo vincere. L'Inter ha in panchina Joao Mario, Brozovic, Santon, Ranocchia e tanti altri giocatori che potrebbero fare la differenza. Il Napoli non ha mai avuto giocatori di caratura elevatissima. Non capisco la critica: bisognerebbe parlare delle carenze della società sul mercato estivo. Con Verdi e Castillejo al posto di Ounas e Giaccherini le cose sarebbero andate diversamente. Higuain? Rispetto la sua scelta, anche se i tifosi non la capiranno mai perché ragionano con il cuore: resta un professionista. Doveva fare il suo lavoro e giocare la sua partita però poteva evitare di reagire ai fischi.

La critica a Sarri a prescindere non mi piace. Sarri deve indirizzare Giuntoli sul mercato in maniera analitica e non superficiale. De Sciglio e Darmian erano quasi nostri ma poi è saltato tutto: il primo sapeva di andare già alla Juventus, il secondo ha preferito Mourinho".

Diventa subito Fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!