01.01.2018
09:00
Bruno Galvan

Da bomber a jolly più completo della Serie A grazie allo sponsor Ghoulam: tutto sull'idea Fares - Napoli

Duttilità, corsa e anche tanta qualità. Mohamed Salim Fares, giocatore classe 1996 in forza all'Hellas Verona, è sicuramente uno degli elementi giovani del nostro campionato che più ha colpito gki osservatori del Napoli e non solo. Fares arriva in Italia nel 2012 dal Bordeaux (l'anno successivo il club francese prese Adam Ounas) facendo parte prima della Primavera scaligera e poi debuttando in prima squadra. E' un vero e proprio jolly in campo. Pensare che ha iniziato a giocare da punta centrale dove in 37 partite ha realizzato ben 11 gol, ma successivamente ha offerto lo stesso rendimento in altre zone ricoprendo diversi ruoli: terzino sinistro, centrocampista sinistro, ala destra e sinistra.

STATISTICHE

Fares è tra gli esterni più completi del nostro panorama calcistico. Le statistiche descrivono questo calciatore poliedrico nelle varie fasi di gioco: 20% nel gioco individuale, 22% abilità in aerea, 15% finalizzazione, 17% fase difensiva e 26% ultimo passaggio. Riesce davvero a fare tutto e bene. E' l'identikit che farebbe al caso del Napoli. D'altronde in azzurro ritroverebbe i suoi connazionali Ghoulam e Ounas. Quindi l'ambientamento non sarebbe un problema. Si dice che proprio Faouzi abbia speso ottime referenze affinchè il Napoli affondasse il colpo con l'Hellas Verona. 

OSTACOLI

Al momento sono due. Fares ha come procuratore Mino Raiola che con Aurelio De Laurentiis non si è lasciato proprio benissimo per la questione legata ad Omar El Kaddouri. Lo stesso Raiola non usò belle parole nei confronti di Maurizio Sarri. L'altro problema riguarda la condizione fisica del franco-algerino che è al momento fermo ai box per un problema al ginocchio. Chissà se poi alla fine questa trattativa sa da fare(s)...

RIPRODUZIONE RISERVATA