07.12.2016
11:20
Manuel Guardasole

Una notte da sogno per la storia, ma non solo: De Laurentiis può esultare, ecco quanto incasserà il Napoli dagli ottavi

di Manuel Guardasole - Twitter: @MGuardasole

Una notte da sogno per i risultati sportivi del Napoli: prima volta nella storia azzurra che il club partenopeo passa agli ottavi di Champions da prima nel girone, prima quest'anno come Barcellona, prima come Atletico Madrid, prima come Monaco, prima come Leicester e prima come Arsenal, al momento; terza volta che il Napoli raggiunge gli ottavi di finale, cinque anni dopo l'impresa di Walter Mazzarri che però si fermò a Londra, contro il Chelsea proprio agli ottavi. Questo Napoli (è vero, ci sono tanti top club arrivati secondi) può spingersi ancora oltre ed entrare nella storia, provando, magari con un sorteggio positivo, a centrare addirittura l'obiettivo insperato in estate, quanto qualche giorno fa, di giungere ai quarti di finale di Champions League.

Ma è una notte da sogno anche dal punto di vista economico: De Laurentiis può esultare e festeggiare per un traguardo importante per la storia quanto per le casse del Napoli. Finora infatti, il club partenopeo ha incassato dalla Champions League 45,2 milioni di euro (39,2 milioni di euro

divisi in 22,5 milioni dal market pool, 4 dai bonus performance e 12.7 dalla partecipazione, più 6 milioni di 'bonus ottavi'), più una cifra vicina ai 3 milioni di euro di incasso dal botteghino per le gare casalinghe. Ma non è tutto: se il Napoli fosse uscito ai gironi, avrebbe ricevuto meno di 60 milioni di introiti dalla Uefa; con il passaggio agli ottavi, nella peggiore delle ipotesi, ovvero l'uscita dalla competizione europea al prossimo turno (e la contemporanea eliminazione anche della Juventus, disputando quindi 8 partite ciascuna su 16 delle italiane), i ricavi per il club di De Laurentiis si alzerebbero fino a superare i 70 milioni di euro, mentre il club di Torino sfiorerebbe gli 80 milioni di introiti. I due club infatti si dividerebbero equamente la seconda fetta di market place al 50% (50 milioni, di cui 25mln a squadra italiana, sempre nell'ipotesi di entrambe fuori agli ottavi).

Chissà che questo fattore non possa accelerare le trattative partite in vista del mercato di gennaio, avendo nelle casse 'qualche milioncino in più', con l'obiettivo principale di trovare un nuovo attaccante da regalare a mister Sarri e alla piazza partenopea...

RIPRODUZIONE RISERVATA

Diventa subito Fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!