13.06.2018
17:30
Pasquale Cacciola

ESCLUSIVA - Tre sondaggi internazionali per Inglese! L'entourage rifiuta una prima proposta

Tre centravanti per due maglie, proprio come un'estate fa. Dries Mertens, Arkadiusz Milik e Leonardo Pavoletti all'epoca. Oggi, il terzo incomodo è Roberto Inglese. Sviluppi e circostanze differenti, scenario sostanzialmente simile. Con un fatto certo e inevitabile, proprio come allora: uno è di troppo. E col gigante dell'est sempre più al centro del progetto, considerato il rilancio nel finale di campionato e più in generale il corposo investimento della società, la bilancia propende nettamente per gli altri due attaccanti. 

Napoli, sondaggi dall'estero per Roberto Inglese

Più di qualcosa, in tal senso, si sta già muovendo sottrotraccia. Perché dopo le tentazioni europee cinesi per l'ex PSV, col Guangzhou pronto a provare a convincere anche la moglie Kat, nelle ultime ore sono giunti sondaggi anche per l'attaccante pugliese. Due dalla Premier League, una dalla Spagna

. Da una parte West Ham e Leicester, dall'altra il Leganés.

Quest'ultima, in particolare, ha avanzato anche un accenno di proposta all'entourage del giocatore: prestito per 1.5 milioni di euro con opzione di riscatto. Proposta, ovviamente, prontamente rispedita al mittente considerando la rocciosa posizione della società oltre che per le ambizioni dello stesso giocatore.

Per le piste inglesi, invece, al momento solo una chiacchierata informale. Il club londinese è stuzzicato ma teme i precedenti italiani legati alle teste calde di Marco Borriello e Simone Zaza, la società del Midlands Orientale potrebbe rifletterci su solo nel caso arrivassero almeno due cessioni considerando l'attuale affollamento nel proprio reparto offensivo.

L'entourage del giocatore, intanto, ha invitato tutti a rivolgersi al Napoli nel caso di ulteriori informazioni. Nessuna offerta al momento, ma antenne ben dritte. In Italia e non solo. Per De Laurentiis, tranne stravolgimenti, un'altra plusvalenza in arrivo

di Pasquale Edivaldo Cacciola - @PE_Bahia

©RIPRODUZIONE RISERVATA