11.10.2018
16:00
Redazione

Il direttore della TV di stato portoghese insulta CR7 per il caso stupro: silurato dalla RTP

Polemiche in Portogallo per le accuse di stupro di Cristiano Ronaldo. Negli scorsi giorni Paulo Dentinho, direttore della RTP, la tv di stato portoghese, si era scaglaito contro l'attaccante della Juventus con un duro post su Facebook:

"Ci sono violazioni di prima fascia, violazioni di seconda, violazioni di terza, ecc... Dipende tutto dal loro stato (psicofisico, ndr), ma soprattutto da quello dell'uomo. Questione di prospettiva... Un no, anche di una putt*** - perché anche lei ha diritto di dire no - non vale nulla, è merce. E se il violatore ha l'aureola di eroe nazionale, lei è certamente una putt***, o come minimo un'approfittatrice senza alcuno scrupolo. È così. I fatti, fanc*** i fatti. È lei che se lo cercava, che lo chiedeva. Fortunatamente non è mamma, non ha una figlia o figlio da qualcuno. Perché in questa giustizia sarà sempre un figlio o una figlia di putt***".

Recitava così il post apparso sui social. Parole dure, prontamente eliminate, che gli sono costate la rimozione dalla posizione da direttore. RTP continuerà a tenerlo come giornalista.