08.11.2018
09:30
Redazione

Il Mattino - Allan e Koulibaly indispensabili, Ancelotti è riuscito a portarli più in là di Sarri. I grandi club vigilano su di loro

Ancelotti è riuscito a portare Allan e Koulibaly più in là di quello che era riuscito a fare Sarri. I due calciatori del Napoli vivono un momento incredibile e non sbagliano un colpo, nemmeno nella gara di ritorno contro il grande PSG di Neymar, Di Maria, Mbappe e Cavani. Allan e Koulibaly non si sono lasciati intimidire: anzi. Un trionfo, nella serata più importante dell’era Ancelotti ,come scrive Il Mattino

Sono 100 i milioni rifiutati dal Bayern Monaco e dal Barcellona per Koulibaly. E chissà cosa succederà la prossima estate, visto che in Europa tutti hanno visto cosa è stato capace di fare. Koulibaly ha sfidato la sua Francia, la terra che ha adottato la sua famiglia:

ma lui non si sente francese, altrimenti avrebbe detto di sì all’offerta di farlo giocare con la nazionale transalpina. Ha preferito il Senegal, da dove i suoi sono partiti negli anni ‘70. E adesso è uno degli idoli di Napoli.

Allan, invece, nella satira dei social, viene raccontato come un pitbull in maglia azzurra che Ancelotti fa fatica persino a tenere al guinzaglio. Il punto è che il brasiliano non è solo uno che rompe le trame ma quando ha il pallone tra i piedi, riesce sempre a giostrarlo con eleganza. Un centrocampista completo, che anche col Psg ha mostrato di saper arginare la classe degli avversari. E ha una dote: sa sacrificarsi. Allan è così. E la gente lo adora. La rabbia e la grinta fanno parte da sempre del dna di Allan. Il Napoli lo pagò soltanto 12 milioni più Britos, il suo valore oggi risulta del tutto diverso.