06.12.2017
23:24
Redazione

Sarri a Premium: "Il risultato dello Shakhtar ci ha condizionato in modo pesante. La gara con la Juve non ci ha tolto certezze, ma da tre partite non siamo i soliti. Guardiola..." [VIDEO]

Maurizio Sarri ha rilasciato alcune dichiarazioni a Premium al termine di Feyenoord-Napoli: "Ci siamo fatti condizionare pesantemente dalle notizie dall'Ucraina. Per me questo è stato un errore. Mentalmente dobbiamo crescere sotto i punti di vista, adesso non penserei all'Europa Lerague che verrà tra due mesi. E' una competizione che faremo con grande convinzione. Una squadra che non ha grandi trofei non può fare l'Europa League senza onorarla, ma ora dobbiamo pensare a questo finale d'anno pieno di problema andando a risolvere il problema che la grande supremazia territoriale non si tramuta in gol. Abbiamo qualche problema offensivo anche se stasera abbiamo preso un gol stupido. Ci deve far pensare di più il fatto che non si vedono certi movimenti che non fanno fruttare la grande mole di lavoro fatta. Se il movimento senza palla diventa minore la circolazione palla ne perde ed è invitabile. La sconfitta con la Juve non può toglierci certezze quelle possono togliercene il fatto che non facciamo più certe cose che ci rendevano pericolosissimi. A livello di determinazione l'altro risultato qualcosa ci ha tolto, la cattiveria dopo il 2-0 in Ucraina è stata nettamente inferiore rispetto ai primi minuti facendoci amplificare questi problemi. Bisogna lavorare su questi problemini perchè in questo momento ci sono. Guardiola? Le partite dipendono sempre dallapiega che prendono in fase iniziale. L'anno scorso ci siamo scannati con il Benfica e poi ci fu un risultato a sorpresa della Dinamo Kiev. La situazione mentale del City non era semplice che tra tre giorni ha il derby ed aveva la qualificazione in tasca. Con tutta la voglia e la fame che può darti l'allenatore il rischio di non andare concentrati in campo c'è"

Clicca sul file in allegato per visualizzare il contenuto video

Diventa subito Fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!