17.07.2017
13:50
Redazione

16 luglio 2016-17 luglio 2017, il clamoroso scherzo del destino: la vendetta granata per lo scippo Giaccherini

di Pasquale Edivaldo Cacciola - @PE_Bahia

Esattamente un anno dopo, un vero e proprio scherzo del destino. Dal 16 luglio 2016 al 17 luglio 2017, come se fosse un film. "Benvenuto Emanuele #ADL". Un tweet conciso, rapido, col quale esattamente un giro fa il presidente Aurelio De Laurentiis accoglieva Emanuele Giaccherini da un grande Europeo. Un blitz in extremis per garantire a Sarri esperienza e duttilità, un'occasione colta a volo, beffando clamorosamente il Torino che aspettava nient'altro che il rientro del giocatore per la firma dopo un accordo raggiunto su tutto. Uno sgarro mai andato totalmente giù al club piemontese, che non a caso non ha mai più rivolto parola all'agente dell'esterno. 

Adesso la storia si ripete, ma al contrario. Alejandro Berenguer è la vendetta granata. Un fulmine a ciel sereno, che ha colto tutti di sorpresa. Soprattutto perché, appena 24 ore fa, il partron partenopeo l'aveva confessato direttamente ai tifosi:

"Sì, dovrebbe arrivare".  E ora, inevitabilmente, si complicherà ancor di più un rapporto mai totalmente sereno tra le parti considerata anche la vicenda Maksimovic (intanto va versato il riscatto), con tanto di fuga e supposizioni di una mano partenopea dietro quella mossa. 

Sullo sfondo resta anche la situazione Duvan Zapata, che ora più che mai andrà monitorata. Se da una parte può accarezzare l'idea di un sorprendente (e probabilmente anche clamoroso) inserimento dello stesso spagnolo per chiudere l'affare, dall'altra non va assolutamente escluso che la società decida di interrompere bruscamente la trattativa considerando anche una richiesta mai pienamente soddisfatta. Nel frattempo arrivano già le prime reazioni dal ritiro di Dimaro: sembrerebbe che anche lo stesso ADL sia rimasto spiazzato

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Diventa subito Fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!