28.09.2018
15:40
Fabio Cannavo

Palladino scherza su Ibrahimovic: "In ritiro facevo vincere sempre lui alla Play Station per paura che si arrabbiasse"

Raffaele Palladino, ex attaccante della Juventus e del Genoa, ha parlato ai microfoni di CalcioNapoli24.it in esclusiva. Ecco uno stralcio della sua intervista:

Dopo i prestiti a Salerno e Livorno torni alla Juve da protagonista. In Serie B. Buffon, Del Piero, Nedved e Trezeguet. Quanto fu importante quella breve parentesi tra i campioni?

"Non ti nascondo che per me quella fu una crescita umana e calcistica. La Juve mi ha formato come uomo e poi come calciatore. Sono grato alla Juve, sono maturato molto. Mi seguivano sotto tutti i punti di vista, con la scuola, a livello fisico e mi facevano fare allenamenti integrativi. Quando condividi lo spogliatoio con gente come Del Piero e Buffon puoi solo rubare i segreti del mestiere. Ti inculcavano la mentalità vincente". 

E di Ibrahimovic che ci racconti? Hai fatto un ritiro con lui alla Juve.

"E' vero, mi trovai al ritiro della Juve ed ero il quinto attaccante e c'era ancora Ibrahimovic che poi andò all'Inter. Io ero in camera con lui ed ho un ricordo bellissimo e giocavamo alla Play Station insieme. Nacque una sorta di amicizia. Non legava con tanti compagni di squadra, ma con quei pochi che legava dava tanto. Facevo vincere sempre lui per evitare che si arrabbiasse (ndr.)".