Caso Genoa, il virologo Galli: "Non fasciamoci la testa per un nuovo blocco"

29.09.2020
14:50
Redazione

Caso Genoa

Ultime calcio Napoli - L'edizione odierna del Corriere della Sera ritaglia ampio spazio alle notizie che riguardano i 14 positivi in casa del Genoa. Dal quotidiano si legge 

Prova a calmare gli animi il virologo Massimo Galli, responsabile delle malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano: «Se tutti i test erano negativi un paio di giorni fa e ora sono positivi, qualche dubbio c’è. È capitato in questi mesi di vedere un’epidemia di positività che poi non si è rivelata

tale. Non fasciamoci la testa per un nuovo blocco». 

Nel Napoli c’è già un precedente che in qualche modo riduce la paura. Il Covid si era avvicinato all’inizio di settembre con la positività prima di un dirigente e poi del presidente De Laurentiis, che aveva appena partecipato a un’assemblea di Lega, in quel caso i tamponi risultarono tutti negativi. Adesso c’è il calcio giocato che torna ad interrogarsi, anche sulle nuove norme del comitato tecnico scientifico che ha previsto di recente un cambio di protocollo rispetto ai tamponi: si effettuano soltanto 48 ore prima delle competizioni.

Notizie Calcio Napoli