Chiariello: "Gattuso detta veleno sulla squadra una domenica sì e l’altra pure: dovrebbe farsi queste domande"

12.01.2021
04:00
Redazione

Il commento di Chiariello

Napoli calcio - In diretta su Radio Punto Nuovo a “Punto Nuovo Sport Show” è intervenuto Umberto Chiariello per il suo EditoNapoli:

“Si approssima la Coppa Italia con un’ampia turnazione dopo una partita indecente. Non tutta la partita. Il Napoli per 30 minuti non solo ha segnato su un rigore evidentissimo, ma ha tenuto la partita in controllo. Poi però chi di retropassaggio ferisce, di retropassaggio perisce. Dopo l’errore di Rrahmani il Napoli scompare. Il Napoli scompare e l’allenatore getta veleno sulla squadra una domenica sì e l’altra pure. Ma se io sono un professore e vanno male tutti

tranne uno o due, mi chiedo se sono io che ho una brutta classe o non so insegnare. Perché non mi domando perché non riesco a trasmettere quella cosa che io ho dentro che si chiama fuoco? Sono domande che Gattuso dovrebbe farsi. C’è anche un problema di carattere che deriva forse da un’inssicurezza di fondo trasmessa alla squadra. Questa squadra è gonfia di incertezze. Ieri il Napoli ha vinto perché lo ha voluto il dio del calcio. Questi 3 punti possono essere un brodino caldo o un antibiotico che ti rimette in piede. Con il rientro degli infortunati magari il Napoli riprende una squadra smarrita. Ma il buon Gattuso deve chiedersi perché non riesce a trasmettere a questa squadra quello che vorrebbe”.

Notizie Calcio Napoli