La fabbrica belga della Pfizer al lavoro anche a Natale: "Da qui le fiale che vi salveranno". Ecco quando arriveranno in Italia

21.12.2020
03:00
Redazione

Nella fabbrica belga della Pfizer

Ultime calcio Napoli - L'edizione odierna del Repubblica si sofferma su Puurs, dove ha sede lo stabilimento europeo della americana Pfizer, che produrrà i vaccini per il Covid 19. Dal quotidiano si legge:

Partirà da qui, dal quartiere generale della Pfizer, a metà strada tra Bruxelles e Anversa, nell’operosa pianura delle Fiandre, la corsa per il V-Day europeo. «In attesa delle decisione dell’Ema a proposito del nostro vaccino, posso confermare che noi siamo pronti» dice Koen Colpaert, portavoce della multinazionale americana nel suo ufficio presso la sede di Puurs, comune belga di ventimila abitanti, noto ai locali per il birrificio Duvel e il festival dell’asparago.

Nei congelatori a meno 70 gradi sono conservate milioni di fiale del prodotto "Bnt162b2" brevettato da Pfizer e dal tedesco BionTech. Il deposito è grande quanto un campo da calcio.

Nella fabbrica di Puurs sono stati annullati i turni. Mobilitazione generale, si lavora giorno e notte, sette giorni su sette, Natale compreso. Entro la fine dell’anno, saranno già state fabbricate 50 milioni di dosi. L’obiettivo di produzione per il 2021 sembra un sogno: 1,3 miliardi di dosi. Puurs è la sede del più grande stabilimento di Pfizer, dopo quello nel Michigan, nel mezzo di "Pharmaland", il distretto farmaceutico che il Belgio è riuscito a creare a partire dagli anni Settanta offrendo sgravi fiscali e norme vantaggiose per i brevetti.

Le prime dosi per l’Italia dovrebbero partire dalle Fiandre a metà settimana con un organizzazione sofisticata che porterà le scatole termiche, ribattezzate "pizzabox", ai quattro angoli dell’Europa.

Notizie Calcio Napoli