Saluti romani, cori inneggianti a Mussolini e Hitler: gli ultrà di destra contro il governo il 6 giugno a Roma

22.05.2020
05:30
Redazione

Saluti romani, cori innegianti a Mussolini e Hitler. Ggli ultràdi destra contro il Governo il 6 giugno a Roma

Notizie calcio - L'edizione odierna di Repubblica mette in evidenza la manifestazione che andrà in scena il 6 giugno a Roma. In piazza scenderanno gli ultrà di destra per la prima volta contro un Governo. Per la prima volta il calcio non c'entra nulla. Dal quotidiano si legge

La notizia è questa: il 6 giugno a Roma andrà in scena la prima manifestazione politica nella storia degli ultrà in Italia. Non era mai successo. Migliaia di tifosi si sono dati appuntamento nella capitale per protestare contro la gestione dell’emergenza coronavirus, contro «chi ha distrutto il nostro Paese» e ha «ammazzato il lavoro».

Sono tutti accomunati da idee di estrema destra, va pure detto che non si erano mai visti i supporter organizzati del calcio schierarsi apertamente contro un governo. E per di più su temi che nulla hanno a che vedere con le partite, i campionati e gli stadi. 

«La cosa è partita da noi di Brescia - scrivono i promotori - città massacrata dal coronavirus e umiliata, come tutte le città italiane, dall’inadeguatezza di questa classe politica». Poi i dettagli. «Abbiamo coinvolto in primis i nostri ‘nemici’ bergamaschi e veronesi (le tifoserie di Brescia, Atalanta e Verona sono divise da una rivalità storica, ndr ) per poi espandere la richiesta a tutti ».

Tutti vuol dire, al momento, oltre a quelli dell’Hellas Verona, gli ultrà di Lazio e Roma, Inter, Juve, tra gli altri. Curve controllate da gruppi di dichiarate simpatie di estrema destra, in alcuni casi - come Lazio e Verona - ideologie radicate ed esibite, tra saluti romani, cori inneggianti a Mussolini, Hitler e striscioni razzisti e antisemiti. 

Notizie Calcio Napoli