Tuttosport, Auriemma: "Sconfitta figlia di un primo tempo giocato al di sotto delle proprie possibilità"

25.11.2021
14:00
Redazione

L'analisi di Raffaele Auriemma sulle pagine di Tuttosport

Ultime notizie Napoli - Il giorno dopo la sconfitta del Napoli con lo Spartak, Raffaele Auriemma sulle pagine di Tuttosport analizza le cause del 2-1 subito in casa dei russi.

Sconfitta con lo Spartak

Proprio come 31 anni fa: contro lo Spartak il Napoli resta ghiacciato sotto la neve di Mosca. Nel 1990 la stessa gara (persa ai calci di rigore) con Maradona in campo vide gli azzurri eliminati agli ottavi della Coppa dei Campioni, la sconfitta di misura (la seconda in tre giorni) subita ieri all’Otkrytie Arena, congela le chance di accesso diretto agli ottavi di Europa League. Ora l’equilibrio nel gruppo C regna sovrano, avendo i russi raggiunto gli azzurri a quota 7 e tutto

sarà deciso nell’ultimo turno, il 9 dicembre, quando contro il Leicester allo stadio Maradona sarà necessario vincere per sperare di chiudere al primo posto ed evitare gli spareggi con una terza classificata dei gironi di Champions. La sconfitta di ieri, in casa dello Spartak decimo in classifica nella massima serie russa, è figlia di un altro primo tempo giocato dal Napoli al di sotto delle proprie possibilità, forse perché in campo c’erano tanti elementi che solitamente frequentano la panchina. A ciò va aggiunto un rigore a dir poco generoso, fischiato dall’arbitro Turpin per un contatto di gioco tra Lobotka e Promes.

Notizie Calcio Napoli