Allan con la maglia del Napoli: il PSG in pressing

Le Parisien - Il PSG non può fare follie per Allan: bloccato dal Fair Play Finanziario, può spendere massimo 30 milioni

11.01.2019
10:00
Redazione

Calciomercato Napoli - Il PSG vorrebbe fare follie per Allan, ma non è detto che possa farlo. Lo scrive infatti l'attendibile fonte de Le Parisien, quotidiano vicinissimo al club parigino. Il Fair Play Finanziario blocca il mercato dei francesi, o quantomeno lo argina imponendo dei parametri economici ben precisi da rispettare. 

Calciomercato Napoli

PSG pazzo di Allan dopo le due gare in Champions League

Gli uomini mercato del PSG si sarebbero innamorati della mezzala brasiliana di proprietà del Napoli dopo averlo visto nei due match di Champions league in cui si sono affrontate le due squadre tra San Paolo e Parco dei Principi. Le Parisien specifica che il club è in continuo contatto con i partenopei, ma c'è un ostacolo non da poco imposto dall'UEFA. 

calciomercato napoli allan psg

Calciomercato - Allan-PSG, limite massimo di spesa di 30 milioni per i francesi

Limite non da poco quello messo dai paletti del Fair Play Finanziario. Stando alle ultime de Le Parisien, infatti, ci sarebbe un massimo da spendere in questa sessione di mercato di gennaio di 30 milioni di euro. Ma il

Napoli valuta Allan circa 100. Ovviamente non è detto che il PSG rispetti quanto l'UEFA impone, anche perchè già non lo ha fatto in passato, potrebbe nuovamente non farlo oggi. Dalla Francia, poi, ribadiscono che l'offerta che potrebbero presentare sarebbe a titolo definitivo e non di prestito con riscatto per giugno. Anche se questa ipotesi potrebbe far aggirare i vincoli del Fair Play Finanziario.

  • Come il PSG aggira il Fair Play Finanziario

Il limite imposto dall'UEFA rappresenta un ostacolo relativo per il PSG che ha già abituato l'Europa calcistica a varie violazioni del protocollo del Fair Play Finanziario. Uno stile completamente diverso rispetto a quello del Napoli che invece opera nella totale salute finanziaria dell'azienda di Aurelio De Laurentiis. Non a caso il PSG è sotto l'occhio vigile dell'UEFA da anni per una ragione fondamentale. I club devono poter spendere in proporzione al loro fatturato e senza gonfiare quest'ultimo di introiti fasulli. Il PSG, invece, il cui proprietario Nasser Al-Khelaifi è anche proprietario di Qatar (società petrolifera mondiale) farebbe risultare entrate fasulle e gonfiate dallo sponsor del club che è proprio Qatar. In sostanza i soldi, secondo i commissari UEFA, escono da un lato ed entrano dall'altro aggirando il regolamento del Fair Play Finanziario. In questo modo il PSG "sosterrebbe" le spese pazze per i vari Neymar. Ma in pratica non è altro che una ricapitalizzazione con soldi del proprietario. 

CALCIOMERCATO, PARLA DE LAURENTIIS

Allan-PSG, francesi a rischio sanzione. Cambia la formula dell'offerta per aggirare il Fair Play Finanziario

Le Ultime Notizie