Euro2020

CorSera - Euro2020, domani l'incontro: ipotesi privilegiata novembre-dicembre di quest'anno, problemi per Champions ed Europa League

16.03.2020
14:20
Redazione

Euro2020 - Gli Europei 2020 si giocherebbero tra novembre e dicembre di quest'anno! Domani l'incontro della UEFA in video conferenza con 55 federazioni per la decisione

Notizie calcio - Un Europeo sul modello del Mondiale 2022 in Qatar. Il Corriere della Sera parla della possibile rivoluzione UEFA, con Euro2020 a novembre! Aleksander Ceferin, ha convocato con la Uefa per domani una video conferenza con le 55 federazioni nazionali, la Figc sarà collegata con il presidente Gabriele Gravina e il segretario generale Marco Brunelli, più l’Eca in rappresentanza dei club, l’European Leagues portavoce delle varie leghe e la FifPro per i calciatori. L'idea è quella di spostare Euro2020 dal 23 novembre al 23 dicembre di quest’anno.

Uefa

Euro2020 a novembre! Domani l'incontro

Al momento è l’ipotesi privilegiata e verrà, insieme alle altre, esposta alle 55 federazioni, alle leghe, ai club e ai calciatori. Nei fatti sarà una prova generale del Mondiale 2022 in Qatar, in calendario tra novembre e dicembre per combattere il troppo caldo.

La UEFA spera che intorno al 2 maggio ripartano tutti i campionati e anche la 

Champions League ed Europa League, per terminare tutto il 30 giugno. C’è la possibilità di sforare fino a inizio luglio, eventualità fattibile però complicata: servirebbero infatti deroghe dello Stato e dell’Unione Europea per i contratti dei calciatori in scadenza al 30 giugno.

Pur sapendo di perdere circa 300 milioni per spese organizzative già sostenute e per nuove altre da adempiere, la Uefa si è convinta a scegliere il male minore, sulla spinta delle federazioni il cui imperativo è terminare le stagioni e le coppe. Ripartendo il 2 maggio, ammesso di riuscirci, la serie A ce la potrebbe fare, ma la Coppa Italia resterebbe in sospeso. Se Juventus, Inter e Roma dovessero arrivare in fondo a Champions e Europa League potrebbe esserci un problema di date, ma entro luglio si potrebbe chiudere. L’Uefa ha necessità di sette turni infrasettimanali per portare a termine le coppe e in teoria ci sarebbero, sventando così l’ipotesi di mini tornei o di turni in gara secca, idea remota poiché ogni partita saltata si traduce in una perdita economica notevole.

Euro2020
Notizie Calcio Napoli