Tuttosport - Nuovi focolai Covid-19 in Portogallo, adesso le Final Eight di Champions a Lisbona sono a rischio: la situazione

23.06.2020
13:10
Redazione

Ultime calcio Napoli - Final Eight di Champions League a Lisbona a rischio, vi sono nuovi focolai di Coronavirus in Portogallo: la situazione

Ultimissime calcio Napoli - Testa al campionato, ma è impossibile non pensare alle fasi finali di UEFA Champions League, col Napoli che dovrà difendere l'1-1 del San Paolo nella gara di ritorno contro il Barcellona. Ma intanto le Final Eight di Champions League potrebbero tornare in dubbio: non la formula decisa dall’Uefa, ma la sede: era stata scelta infatti Lisbona, con i due stadi della città, il da Luz ed il José Alvalade.

Ma negli ultimi giorni il rialzarsi dei contagi da Coronavirus con il proliferare di nuovi focolai ha spinto il governo a dichiarare un nuovo lockdown proprio nella regione della capitale, la più piccola ma più popolosa del Paese. Dopo una festa clandestina al Club Deportivo de Odiàxere, a Lagos, in Algarve, si sono registrati 90 nuovi casi. Un altro focolaio al Santuario di Fatima, nel comune di Ourém, con 16 dipendenti risultati positivi nelle ultime ore. In tutto il Paese, dall’inizio dell’epidemia, i casi accertati sono poco più di 39mila, con 1.534 morti. Ma dopo il successo della strategia di contenimento i numeri sono tornati a crescere, con 259 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

L'edizione odierna di Tuttosport svela i dettagli sulle fasi finali di Champions League che dovevano avere sede a Lisbona:

"A partire da oggi verranno ripristinate alcune misure di contenimento per frenare la diffusione del virus, come ha annunciato il Primo Ministro portoghese, Antonio Costa. Tra queste, c’è il divieto di riunioni di oltre dieci persone, mentre il limite è stato elevato a 20 persone in tutto il paese, e la chiusura di caffè e negozi dalle 20. Il Portogallo era stato scelto dall’Uefa perché aveva attuato una strategia di lockdown particolarmente efficace, limitando di molto i positivi.

Ora questi nuovi focolai mettono a serio rischio lo svolgimento della fase finale della Champions. E’ vero che manca un mese e mezzo al fischio d’inizio, visto che la competizione si disputerà dal 12 al 23 agosto, giorno della finale, ma determinante sarà l’evoluzione - e soprattutto il contenimento - del contagio in tempi brevi.

A guardare interessate a ciò che accade a Lisbona ci sono Atalanta, già qualificata ai quarti, Juventus e Napoli, che devono però ancora giocare l’ottavo di ritorno e passare il turno. Scenderanno in campo il 7 e l’8 agosto (non è stato ancora stabilità con esattezza la data): i bianconeri ospiteranno il Lione (1-0 l’andata per i francesi), il Napoli volerà a Barcellona (1-1 l’andata). Gli altri due ottavi di finale da recuperare sono Manchester City-Real Madrid, con gli inglesi avvantaggiati dal 2-1 al Bernabéu, e Bayern Monaco-Chelsea, che parte dal 3-0 per i tedeschi all’andata".

UEFA Champions League
Notizie Calcio Napoli