Insigne, Izzo e pochi altri. Nome per nome, ecco dove sono finiti tutti i prodotti del vivaio del Napoli dal 2007 ad oggi [FOCUS CN24]

06.06.2020
12:00
Fabio Cannavo

di Fabio Cannavo (Twitter: @CannavoFabio)

Solo gli ultimi dieci, quelli relativi alla gestione De Laurentiis da quando il Napoli è tornato l’ultima volta in Serie A. Analizziamo questi dieci anni di settore giovanile, tracciamo un piccolo bilancio per capire quanti buoni prodotti ha sfornato il vivaio azzurro. Insigne è il primo nome che ci viene in mente, ma è troppo facile, ma che fine avranno fatto tutti quegli azzurrini promettenti ma che poi sono entrati nei vari gironi del ‘è stato sfortunato’, ‘si è affidato a persone sbagliate’ o del ‘troppi infortuni’. Anno per anno, dal 2007 fino a tree stagioni fa, partendo dalla primavera di mister Acunzo:

STAGIONE 2007/2008:
La squadra di Apuzzo partecipa al campionato di Primavera 1 terminando la stagione all’8° posto in classifica. Questo l’elenco completo col voto alla carriera utilizzando le stelle (*) come metro di giudizio, da 1 a 5. E 5 le ha prese Lorenzo Insigne:

Biagio Del Giudice (Portiere), classe 1988. Ad oggi è senza squadra, ma ha trascorso anni ed anni tra Avellino ed Aversa Normanna. Voto alla carriera * (una stella).

Elio Nigro (Difensore centrale), classe 1986. Gioca nel Dattilo, squadra di Eccellenza siciliana. Carriera vissuta tra Sapri, Rimini, Paganese, Ebolitana, Ischia etcetera. Voto alla carriera ** (2 stelle). 

Francesco Bruno (Terzino sinistro), classe 1990. Gioca nel Messina, in Serie D. Dopo il Napoli inizia a girare tra Ischia, Casertana, Melfi, Cavese e Nardò. Voto alla carriera * (1 stella).

Giacomo Cenetti (Centrocampista centrale), classe 1989. Ad oggi è un calciatore della Luparense, in Serie D. Dopo il Napoli approda al Carpi, poi al Venezia, al Bassano ed all’Arezzo. Voto alla carriera ** (2 stelle).  

Massimiliano Ammendola (Trequartista), classe 1990. E’ a fine carriera, gioca col San Giorgio in Eccellenza campana. Però vanta anche una presenza in A col Napoli e tante esperienze all’estero tra Botev Vratsa, Ira. Psachnon, Sol de América e anche in Italia con le casacche di Aversa Normanna, Puteolana, Nuova Itri, Procida…fino al San Giorgio. Voto alla carriera ** (2 stelle). 

Cosmo Palumbo (Centrocampista centrale), classe 1989. E’ in prestito alla Vastese, dalla Fidelis Andria. Non ha fatto pochissimo fino ad oggi, ma ci si aspettava qualcosa in più. Monza, Como, Casale, Reggiana, Pro Patria, Tuttocuoio, Savona ed altre. Voto alla carriera ** (2 stelle).

Luca Borrelli (Attaccante), classe 1989. E’ la punta del Pianura, in Eccellenza. Lascia il Napoli e gira tra il Messina, l’Internapoli, la Cavese, il Gragnano, il Nola. Voto alla carriera * (1 stella). 

Camillo Ciano (Attaccante), classe 1990. E’ un assistito di Mino Raiola e questo dice già qualcosa. Oggi gioca in B col Frosinone, ma è un calciatore che si è affacciato spesse volte alla Serie A con le maglie di Avellino, Padova, Crotone, ma anche il Parma ed il Cesena fino alla Ciociaria. Valore attuale di mercato di Transfermakt è di 2.4 mln. Voto alla carriera **** (4 stelle). 

Luca Giannone (Attaccante), classe 1989. Svincolato. Esterno di fascia, nel suo passato, oltre al Napoli, ha militato con la Pro Patria, il Crotone, la Reggiana, il Bologna, la Casertana, il Pisa ed altre squadre. Voto alla carriera *** (3 stelle).

Mario Marotta (Attaccante), classe 1989. Gioca in Serie D, con l’Audace Cerignola. Carriera vissuta tra Frattese, Juve Stabia, Casertana e Siracusa. Voto alla carriera * (1 stella). 

Mario Fontanella (Attaccante), classe 1989. E’ il fiore all’occhiello della Valletta, club maltese. Fa goal a grappoli, tredici in venti presenze quest’anno. Un vero e proprio goleador che però si è consacrato lontano da Napoli con le casacche di Barletta, Bastia, Budoni e oggi la Valletta. Voto alla carriera *** (3 stelle). 

Mario Ramaglia (Attaccante), classe 1989. Svincolato. Di lui si diceva un gran bene, ma non ha mantenuto le aspettative. Lunga carriera girando tra Avellino, Scafatese, Cavese, Nocerina, poi le esperienze in Svizzera col Biaschesi e col Mendrisio. Voto alla carriera ** (2 stelle). 

STAGIONE 2008/09: 
C’è ancora Ernesto Apuzzo sulla panchina della Primavera. Quella squadra termina la stagione al 5 posto partecipando poi ai play off ed uscendo agli ottavi contro il Genoa. 

Luigi Sepe (Portiere), classe 1991. E’ il titolare del Parma, ha fatto la riserva di Pepe Reina nel Napoli di Sarri dopo essere cresciuto attraverso le esperienze come Pisa, Lanciano, Empoli e Fiorentina. Voto alla carriera ***** (5 stelle). 

Ciro Poziello (Difensore centrale), classe 1990. E’ il punto di riferimento della difesa del Savoia, in Serie D. Carriera di basso livello tra Isola Liri, Aversa Normanna e Frattese tra le tante. Voto alla carriera * (1 stella). 

Crescenzo Liccardo (Centrocampista centrale), classe 1991. Milita in Serie D, col Giugliano. In passato tanta gavetta, ma non è mai esploso. Voto alla carriera * (1 stella).

Raffaele Maiello (Centrocampista centrale), classe 1991. Gioca a Frosinone da anni, tra A e B. Ha provato l’exploit negli anni scorsi (Empoli e Crotone), ma ha raggiunto la sua dimensione. Voto alla carriera **** (4 stelle). 

Lorenzo Insigne (Attaccante), classe 1991. E’ il simbolo del Napoli attuale. Cavese, Foggia e Pescara sono state le tappe che l’hanno portato a vestire i panni del protagonista della squadra della sua città. Inutile esprimersi, è il miglior calciatore sfornato dal settore giovanile del Calcio Napoli. Voto alla carriera ***** (5 stelle). 


STAGIONE 2009/10:
Ad Apuzzo subentra Ivan Canè, figlio del più celebre Faustino. 8° posto in classifica, finisce così piazzato quel Napoli. 

Armando Izzo (Difensore centrale), classe 1992. E’ un nazionale italiano, gioca stabilmente titolare col Torino in A, ma il Napoli non ha praticamente incassato nulla per la sua cessione, all’epoca. Fu riscattato per poche migliaia di euro dall’Avellino alle buste. Resta tra i più gradi rimpianti del settore giovanile azzurro. Voto alla carriera ***** (5 stelle). 

Giuseppe Iuliano (Centrocampista centrale), classe 1993. Gioca in Eccellenza con la maglia della Scafatese. Poco e nulla in carriera da lui che era un titolarissimo di quel Napoli. Voto alla carriera * (1 stella).

Vincenzo Gatto (Centrocampista centrale), classe 1992. Titolare col Savoia in D. Voto alla carriera * (1 stella). 

Daniele Donnarumma (Centrocampista sinistro), 1992. E’ in Serie C, col Monopoli di mister Scienza. Discreta carriera la sua tra Nocerina, Carpi, Como, Barletta, Messina e Mantova. Voto alla carriera ** (2 stelle). 

Alessandro De Vena (Attaccante), classe 1992. Si è ritirato da poco, dopo un’esperienza col Savoia in D. E’ tra i profili che si sono messi di più in mostra nell’ultimo decennio o quasi. Lasciò il Napoli ed ha girato tra Triestina, Viareggio, Messina, Lucchese ed Avellino tra le diverse. Voto alla carriera *** (3 stelle). 


STAGIONE 2010/11: 
E’ il Napoli di mister Miggiano che finì 5° ad un punto dai play off. Non c’è più Insigne, tra i big presenti Sepe, Izzo, Maiello e Dezi. 

Andrea Petta (Difensore centrale), classe 1992. Gioca con la Casertana, in Serie C. Dopo il Napoli passò all’Aquila, poi alla Vibonese, alla Gioiese, per poi giocarsi le sue carte in C con la maglia rossoblu. Voto alla carriera ** (2 stelle). 

Emanuele Allegra (Difensore destro), classe 1992. Ad oggi fa la Serie D, con la maglia dell’Olimpia Agnonese. Nel suo trascorso di giovane c’è la Virtus Entella, il Pavia, il Pontedera, il Sud Tirol, il Martina Franca, il Lumezzane. Voto alla carriera ** (2 stelle).

Giuseppe Fornito (Centrocampista centrale), classe 1994. In molti pensavano potesse fare tante cose con la maglia del Napoli, ma non è più stato quello che ci si aspettava. Ad oggi è in C, col Rende. In passato ha avuto diverse chances per fare il salto, ma non ci è mai riuscito.

Voto alla carriera *** (3 stelle). 

Jacopo Dezi (Centrocampista centrale), classe 1992. Il suo cartellino è del Parma, ma è stato girato in prestito alla Virtus Entella, in B. Empoli, Perugia, Bari, Crotone nel suo vissuto. Voto alla carriera **** (4 stelle). 


STAGIONE 2011/12:
In panchina arriva mister Adolfo Sormani. Era la Primavera dei Crispino, dei Nicolao, dei Celiento, dei Dezi e dei Fornito. Quinti in campionato, fuori ai quarti col Palermo.

Diamante Crispino (Portiere), classe 1994. Gioca in C con la Casertana. In passato ha militato col Como, Bisceglie e Siracusa. Voto alla carriera *** (3 stelle).

Giuliano Laezza (Difensore centrale), classe 1993. E’ il centrale difensivo dell’Avellino, in C. Ha giocato col Parma, con l’Arzanese, col Gubbio, il Savoia, la Reggina. Voto alla carriera ** (2 stelle). 

Giuseppe Nicolao (Difensore sinistro), classe 1994. E’ tornato a far coppia con Allegra dopo la Primavera del Napoli. Ad oggi gioca proprio col suo ex compagno, all’Olimpia Agnonese. Voto alla carriera ** (2 stelle). 

Daniele Celiento (Difensore centrale), classe 1994. Tra i migliori delle ultime squadre di Primavera del Napoli. Gioca in Serie C, col Catanzaro. L’anno scorso è stato a Pescara, prima ancora alla Viterbese, al Siena ed alla Pistoiese. Voto alla carriera *** (3 stelle). 

Giuseppe Palma (Centrocampista centrale), classe 1994. Recentemente è passato dal Rieti alla Turris. Un altro che ha girato tanto senza mai esplodere. Voto alla carriera ** (2 stelle). 

Gennaro Tutino (Attaccante), classe 1997. E’ ancora del Napoli, ma è in prestito in B, all’Empoli. Tra Cosenza e Verona ha raggiunto una certa maturità, ora è pronto per diventare protagonista. Ad Empoli o chissà dove. Voto alla carriera **** (4 stelle). 

Roberto Insigne (Attaccante), classe 1994. E’ uno degli artefici della grande stagione del Benevento in B, ma in passato ha sfiorato anche l’opportunità di fare il ‘grande’ col Napoli. Voto alla carriera **** (4 stelle). 

Soma Novothny (Attaccante), classe 1994. Arrivò al Napoli con l’etichetta di promessa del calcio europeo. Nulla di tutto ciò, ahinoi. Gioca in Ungheria, suo paese natale, con la maglia dell’Ujpest. Voto alla carriera *** (3 stelle). 


STAGIONE 2012/2013: 
Tocca a Gianpaolo Saurini sedere sulla scottante panchina del Napoli Primavera. La squadra agguanta un discreto risultato, arrivando quarta in campionato ed uscendo col Chievo ai quarti e sfiorando la vittoria della Coppa Italia. 

Nikita Contini (Portiere), classe 1996. Il Napoli ne detiene ancora il cartellino, ora è in prestito in B, alla Virtus Entella. Considerando i margini di miglioramento crediamo possa arrivare a fare tranquillamente il titolare in A, col tempo. Voto alla carriera fino ad ora **** (4 stelle). 

Luca Palmiero (Centrocampista centrale), classe 1996. Anche lui è un calciatore del Napoli, ma in prestito al Pescara dove sta giocando con continuità dopo l’ottima esperienza col Cosenza. Anche per lui si prevede un futuro roseo, anche nella massima serie. Voto alla carriera fino ad ora **** (4 stelle). 

Antonio Romano (Centrocampista centrale), classe 1996. Fa la Serie C con la Pianese. Per Benitez sarebbe diventato il nuovo Gerrard, figuriamoci quanto ci puntava il club azzurro. Voto alla sua carriera fino ad ora ** (2 stelle). 

Felice Gaetano (Trequartista), classe 1996. Carriera assolutamente al di sotto delle nostre aspettative, almeno fino ad ora. Lasciò il Napoli per fare esperienza tra Torres, Taranto, Lupa Roma, Messina ed Aversa Normanna. Ora gioca in Eccellenza con la Mariglianese. Voto alla sua carriera fino ad ora ** (2 stelle).


STAGIONE 2013/14:
C’è ancora Gianpaolo Saurini in panchina, ma il Napoli rende meno che l’anno precedente e finisce al 6° posto. In squadra presenti calciatori come Luperto, Palmiero, Bifulco. 

Sebastiano Luperto (Difensore centrale), classe 1996. Tanto caro ad Ancelotti, molto meno a Gattuso, ma Luperto può essere definito un altro tra i prodotti più importanti del vivaio del Napoli. Voto alla sua carriera fino ad ora ***** (5 stelle). 

Armando Anastasio (Difensore sinistro), classe 1996. Ad oggi è in Serie C, col Monza di Berlusconi, ma prima di arrivarci è passato per il Cosenza, il Parma, il Carpi ed il Piacenza. Voto alla sua carriera fino ad ora *** (3 stelle). 

Mario Prezioso (Centrocampista centrale), classe 1996. Gioca in B, col Cosenza, ma pochissimo. Carriera distrutta da diversi infortuni gravi. Voto *** (3 stelle). 

Alfredo Bifulco (Attaccante), classe 1997. In prestito alla Juve Stabia (Serie B) dal Napoli. Speravamo qualcosa di più per l’esterno di fascia destra, ma col tempo è auspicabile un passaggio nella massima serie. Voto alla sua carriera fino ad ora **** (4 stelle). 


STAGIONE 2014/15:
Terza stagione consecutiva di Saurini come tecnico della Primavera del Napoli. Settimo posto a fine stagione. 

Antonio Granata (Difensore centrale), classe 1997. Era il capitano della sua Primavera, ora fa la Serie D con la Nocerina. Da un capitano poteva uscirci qualcosa di meglio. Voto alla sua carriera fino ad ora * (1 stella). 

Luigi D’Ignazio (Difensore sinistro), classe 1998. Da quando ha lasciato il Napoli ha girato tanto. Ora è a Carrara, in C. Prima ha giocato col Cuneo, col Bari, con la Sambenedettese e la Cavese. Voto alla sua carriera fino ad ora ** (2 stelle). 

Antonio Negro (Attaccante), classe 1998. Si diceva potesse essere il rinforzo per la prima squadra quando si ruppe Milik per la prima volta. Ora gioca a Foligno, in Serie D. Eppure in Primavera segnava tanto. Voto alla sua carriera fino ad ora * (1 stella). 


STAGIONE 2015/16: 
Saurini resta al comando della panchina azzurra. Squadra che finisce l’annata al 10° posto. Si salvano in pochi: Liguori su tutti. 

Davide Marfella (Portiere), classe 1999. Dal Napoli al Bari, in C, nell’ultima sessione di mercato, a titolo defiitivo. Il giovane portierino trova poco spazio col club di Luigi De Laurentiis. Voto alla sua carriera fino ad ora ** (2 stelle). 

Giuseppe Esposito (Difensore centrale), classe 1999. E’ a Fermo, in Serie C, proprio in prestito dal Napoli. Ma non è stata la sua stagione. Voto alla sua carriera fino ad ora * (1 stella). 

Luigi Liguori (Attaccante), classe 1998. E’ ancora di proprietà del Napoli che, come per Esposito, l’ha girato in prestito alla Fermana. Solo una rete in stagione, troppo poco. Voto alla sua carriera fino ad ora ** (2 stelle). 


STAGIONE 2016/17:
Saurini non riesce a migliorare lo score dell’anno precedente. La Primavera azzurra vive una stagione fatta da troppi bassi e pochi alti. 

Marco Milanese (Difensore centrale), classe 1998. Benitez lo convocò in prima squadra per qualche apparizione, ma non riuscì a fare il suo esordio in A. Ad oggi gioca negli Stati Uniti, all’Akron. Voto alla sua carriera fino ad oggi * (1 stella). 

Abdallah Basit (Centrocampista centrale), classe 1999. Non fece chissà cosa con la Primavera del Napoli, ma nei tempi seguenti è cresciuto tanto. Il suo cartellino appartiene al Benevento, ma solo due le presenze stagionali. Con la consapevolezza che il suo profilo è seguito da diversi club di Serie B e massima serie. Voto alla sua carriera fino ad ora *** (3 stelle). 

Francesco Mezzoni (Difensore destro), classe 2000. Fu una scoperta di Giuntoli che lo prelevò dal Carpi. Ad oggi è in C, col Pontedera, in prestito dal Napoli. Voto alla sua carriera fino ad ora ** (2 stelle). 

Gianluca Gaetano (Attaccante), classe 2000. Da gennaio gioca con la Cremonese in B, ma Carlo Ancelotti fece tanto per tenerselo almeno sei mesi al Napoli. Il futuro è tutto dalla sua parte, in prospettiva può diventare tra i migliori prodotti del Calcio Napoli. Voto alla sua carriera fino ad ora **** (4 stelle). 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Calcio Napoli