Meret e il Napoli a Dimaro

Rose a 25 giocatori, l'analisi della lista Napoli: dal 'problema' cessioni alla risoluzione Icardi

13.08.2019
21:00
Ciro Novellino

Ultime calcio Napoli, le rose a 25 giocatori, l'analisi della lista della SSC Napoli da presentare per l'inizio della nuova stagione

Ultime calcio Napoli - La nuova serie A prende forma, il calciomercato avanza ed è nel vivo con acquisti e cessioni, ma anche con regolamenti da rispettare. Ebbene si, è il caso delle liste che le società di serie A dovranno presentare per l'inizio della nuova stagione.

Venticinque è il numero massimo, ma c'è la possibilità di presentare anche liste più corte. Per arrivare a quel numero, però, 4 calciatori devono essere formati in Italia (tesserati per un club italiano per 3 anni fra i 15 e i 21) e 4 formati nel club (tesserati, nello stesso periodo, per la società di appartenenza per lo stesso periodo). Per gliultimi, parte dei tre anni può anche essere stata trascorsa in prestito presso un altro club. Sono esclusi dalla lista gli under 22, vale a dire i calciatori nati dall'1 gennaio 1997 in poi. 

Le rose dovranno essere composte da 25 giocatori

La lista dovrà essere composta da massimo 25 giocatori, comprensivi di almeno 4 giocatori cresciuti nel vivaio del club e 4 che sono cresciuti in un qualsiasi vivaio italiano, portando il numero degli italiani ad un minimo di 8. I 'cresciuti nel vivaio del club' sono quei calciatori che per un triennio consecutivo hanno avuto militanza nello stesso club tra i 15 e i 21 anni, senza avere prestiti. Per il vivaio nazionale, invece, vale la stessa regola, ma non sono necessari i 3 anni consecutivi nella stessa squadra, l’importante è che siano tutte squadre italiane anche di serie diverse. Da tutto questo sono esclusi gli Under 22 (cioè nati dopo il 1 Gennaio 1997), che possono essere inseriti a seconda delle esigenze del club. Nel caso in cui una squadra non riesca ad arrivare al minimo numero di giocatori del settore giovanile, allora dovrà lasciare tanti posti liberi nella lista quanti sono i giocatori mancanti.

L'analisi della rosa del Napoli 

Sulla base di questi dati evidenziati, proviamo ad analizzare, applicando questi elementi del regolamento, la rosa della SSC Napoli 2019/2020 fino a questo momento. Attualmente possiamo annoverare 24 giocatori più 3 Under 22

I calciatori che sono stati formati nel vivaio del club azzurro sono Lorenzo Insigne e Sebastiano Luperto. Quelli, invece, formati nel vivaio di altro club nazionale sono: Lorenzo Tonelli, Elseid Hysaj, Giovanni Di Lorenzo, Piotr Zielinski, Simone Verdi, Amato Ciciretti. Gli Under 22 sono: Alex Meret, Eljif Elmas, Gianluca Gaetano. Tutti gli altri sono Orestis Karnezis, David Ospina, Kalidou Koulibaly, Nikola Maksimovic, Konstantinos Manolas, Vlad Chiriches, Faouzi Ghoulam, Mario Rui, Kevin Malcuit, Allan, Fabian Ruiz, Zinedine Machach, Amin Younes, José Callejon, Dries Mertens, Arkadiusz Milik.

I calciatori cresciuti nel vivaio azzurro

Partendo con l'analisi dai calciatori formati nel vivaio azzurro, Lorenzo Insigne, il cui talento è ormai conosciuto da tutti tanto da renderlo capitano della squadra e riferimento di questo gruppo, è affiancato dal giovane

Sebastiano Luperto che, a questo punto, come evidenziato anche dal club, farà ancora parte dell'organico azzurro vista la stima che Carlo Ancelotti ha nei suoi confronti e anche perchè consente di avere una rosa di 23 elementi, al netto delle eventuali cessioni. 

Insigne

I calciatori Under 22

Spostando l'attenzione sugli Under 22, potersi giocare uno slot sul portiere, con Alex Meret, è cosa non da poco, infatti risolve un grosso problema relativo alla presenza in organico di altri calciatori e altre strutture che rientrano nella suddetta lista. Accanto al giovane portiere ci sono anche il nuovo arrivo Elmas ma soprattutto il giovane talento Gaetano che resterà in organico almeno fino a gennaio, momento nel quale si deciderà poi il suo futuro. 

Meret

I calciatori cresciuti nel vivaio di altro club nazionale

Il problema che potrebbe presentarsi nella rosa del Napoli, per questa stagione, potrebbe risiedere nei calciatori cresciuti nel vivaio di altro club nazionale. Avendo in organico solo Lorenzo Tonelli, Elseid Hysaj, Giovanni Di Lorenzo, Piotr Zielinski, Simone Verdi e Amato Ciciretti, e vista la possibile partenza di alcuni di essi, gli azzurri potrebbero non avere i 4 calciatori richiesti dal regolamento e sarebbero costretti, in quel caso, addirittura a presentare una rosa di 21, quindi ridotta, in caso di molteplici cessioni. Per Simone Verdi, ricordiamo, c'è il Torino, Ciciretti e Tonelli potrebbero trovare una collocazione, ma occhio anche a Hysaj che piace alla Roma e che lascerebbe solo Zielinski e Di Lorenzo in organico. Un calciatore, però, che potrebbe in parte risolvere questo problema, potrebbe essere Mauro Icardi, in quanto formatosi in Italia e obiettivo concreto del mercato del Napoli con Aurelio De Laurentiis, Cristiano Giuntoli e Carlo Ancelotti attivi nel processo di convincimento di tutte le parti. 

Icardi

I calciatori provenienti dall'estero

Per quanto riguarda calciatori cresciuti all'estero, Lozano non è un problema e potrebbe essere annunciato a breve. In caso di nuovi acquisti, però, si dovrebbe cedere qualche calciatore, per esempio Machach.

Lozano

Regole e regolamenti che cambiano il calcio italiano, regole e regolamenti che consentono agli 'italiani' di poter trovare maggior affermazione nel nostro calcio, favorendo quello che è lo sviluppo dei giovani, dando nuova linfa vitale ai settori giovanili. E anche il Napoli si sta deguando.

di Ciro Novellino

RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Calcio Napoli