Allan: "Che bello vedere Ancelotti coinvolto con il Calendario, Napoli è una favola. La gente merita di vincere! Io supereroe? Penso a fare il super papà"

15.12.2018
07:10
Redazione

Allan, centrocampista brasiliano della SSC Napoli, è intervenuto in conferenza stampa alla presentazione del Calendario 2019 della SSC Napoli.

CALENDARIO SSC NAPOLI 2019, PRESENTAZIONE ALLAN

"E' stato divertente vedere Ancelotti coinvolto, credo gli abbia fatto piacere. E' stato divertente per tutti. Io supereroe? Difficile dirlo, penso di essere Allan padre di famiglia che fa di tutto per i suoi figli. Provo ad essere un super padre e non è facile. 

Napoli è una favola in italiano? L'abbiamo utilizzato per uscire dal territorio, lo stadio è un luogo che accoglie i tifosi in maniera calorosa: il percorso del Napoli è entusiasmante, cosa meglio può descrivere la situazione come la parola 'favola'?

Arrivare a Napoli per me è stato grandioso, giocare la Champions e lottare fino alla fine per il campionato, rappresentare i napoletani è grandioso. Sono grato di essere qui, sono felice: ogni volta ricevo complimenti affettuosi dai tifosi, è il massimo per un calciatore. Penso di provare a fare ancora di più, solo a Napoli si possono fare. Un sogno? Vincere qualcosa, regalare una gioia alla gente che merita tanto. Ogni domenica sono allo stadio a darci una mano, voglio renderli felici.

Sto vivendo un momento forse il più alto della carriera, ma deve essere un punto di partenza per me. Devo continuare a lavorare tanto col Napoli, aiutare la squadra, non posso accontentarmi. Spero di vivere ancora altre emozioni, devo stare bene.

Distribuzione all'estero del calendario, che obiettivo abbiamo? Negli anni il calendario viene venduto in Italia in circa 60mila copie, all'estero alcune migliaia. E' una questione di distribuzione, il calendario sul tablet non rende in alcun modo. Nessuno sa ancora come andrà a finire, però il calendario quando è nato nel 2007 aveva già la volontà di varcare i confini.

Che favole mi raccontavano da piccolo? In Brasile sono diverse, me ne hanno raccontate tante. Di quelle che abbiamo rappresentato, la maggior parte le conosco e sono molto belle: cerco di trasmetterle ai miei bambini, ma la favola più bella è la vita reale. Cerchiamo di fargli capire tutto.

Ancelotti quanto vale? Con noi è una persona stupenda, aiuta ogni giocatore a farli sentire importanti. Ci trasmette sicurezza e tranquillità, è un campione che ha vinto dappertutto. Dobbiamo seguirlo e fare ciò che ci chiede.

Ho voluto inserire una favola? Ho lasciato libera scelta, l'abitudine è quella di sentirsi ciclicamente per le tante idee. L'idea delle favole l'abbiamo avuta da sempre, è un mondo enorme. Ma la metafora importante è che la favola è una metafora della vita, così come il calcio.

Europa League favola del 2019? E' una competizione importante, ci sono tante squadre forti e cercheremo di dare il massimo arrivando in fondo. Sappiamo che è nelle nostre possibilità, però prima penseremo al campionato"

Le Ultime Notizie