Andrea Dossena: "Non credo che Trippier valuti l'ipotesi Napoli. Sarri alla Juve? Sono antijuventino e tifoso azzurro, per cui spero di no"

24.05.2019
00:15
Redazione

A Radio Goal, in diretta su Kiss Kiss Napoli, è intervenuto Andrea Dossena, ex difensore di Napoli e Liverpool. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24.it:

"E' stata positiva la stagione del Napoli, era normale si pagasse dazio dopo il cambio di allenatore. Ora la società può ragionare e pianificare il mercato basandosi su delle certezze. De Laurentiis ascolterà molto gli imput di Ancelotti per dargli una creatura più adatta alle sue esigenze. De Paul? Calciatore di qualità, ha un'ottima struttura fuisica, tiene botta quando i difensori picchiano. Però bisogna capire quali siano gli obiettivi del Napoli che se vuole far strada tra le grandi d'Europa deve prendere altri calciatori, poi se si vuole proseguire su questa strada qui allora De Paul è un individuo su cui puntare forte. Trippier e Di Lorenzo? I giocatori della Premier difficilmente si muovono, per gli inglesi il loro calcio è il migliore di tutti. Snobbano un po' la Serie A, non credo che Napoli rientri nei piani di Trippier. Di Lorenzo? Insieme a Lazzari e Lirola è tra quelli che più mi piacciono. Riesce ad andare sul fondo con facilità, sa andare anche in rete l'empolese. Andreazzoli è un allenatore che chiede molto la partecipazione degli esterni. Di Lorenzo mi sembra un ottimo investimento per il futuro. Panchina della Juve? Sono antijuventino e tifoso del Napoli, per cui mi auguro non ci vada Sarri. Se andasse a finire così credo che per i prossimi otto anni il Napoli sarebbe fritto. Icardi al Napoli? E poi Milik dove giocherebbe? Il Napoli cerca un attaccante, ma con caratteristiche diverse. Se prendi un top player in attacco, uno come Icardi, dovrebbero vendere Milik a quel punto e trovare una riserva del titolare". 

Notizie Calcio Napoli