CorrSport, Giordano: "ADL ha ragione, doveva dire quelle cose: Koulibaly non si può più trattenere, come Callejon e Mertens. Milik? Entro Natale la firma"

21.10.2019
23:40
Redazione

Ultime calcio Napoli - Antonio Giordano, giornalista de Il Corriere dello Sport, ha parlato in 'Ne parliamo il lunedì' in onda su Canale 8:

“Koulibaly sta per tornare ad essere il K2 del Napoli, difficile da superare. Un altro aspetto positivo è Allan che sta cambiando il suo ruolo, mentre il terzo aspetto positivo arriva da Insigne e dal San Paolo. Appena esce dal campo, c'è stato prima l'applauso e poi la standing ovation. Il secondo gol di Milik è una prodezza di grande livello: l'avesse fatto qualche altro calciatore, avrebbe avuto titoli per giorni. Quando c'è crisi, si parla sempre della dialettica del presidente. Se ci aspettavamo che potesse essere

tranquillo eravamo fuori strada. De Laurentiis è questo, piace o meno, ha detto delle cose che andavano dette. Ad Insigne ha detto che certi atteggiamenti col suo allenatore non deve averli. Ha rotto il muro che ci separa. Quando dice che Koulibaly dinanzi a 108 milioni di sterline è impossibile trattenerlo, va seguito. Lo stesso discorso vale anche per Mertens e Callejon. Milik? Entro Natale dovrebbe arrivara il rinnovo, la fumata azzurra. Il Napoli non vuole arrivare in Primavera, è stata fatta tanta strada in privato e quindi si può chiudere. Ibra? La prima volta che Ibra ha incontrato De Laurentiis era il 5 luglio 2016 a Los Angeles. Poi ADL ne parla un anno dopo. La terza volta ne ha parlato Ibra sapendo che a 38 anni non c'è posto nel Napoli”.

Notizie Calcio Napoli