ESCLUSIVA - Chievo Verona, Gamberini: "Kiyine e Vignato due calciatori forti, ma il salto a Napoli sarebbe troppo: manca un altro step"

23.05.2019
16:40
Redazione

Alessandro Gamberini ha parlato ai microfoni di CalcioNapoli24 Live:

"A Bologna sono cresciuto da ragazzo, a Napoli sono stato un solo anno ma sono stato come a casa. Ho scoperto l'amore e l'entusiasmo che la gente ha verso la sua squadra. Centrali? Questo Napoli è completo in difesa. Koulibaly è tra i tre centrali più forti d'Europa. Su di lui va costruita una squadra. Forte fisicamente e difensore moderno. Un perno così fa fare il salto di qualità dal punto di vista difensivo. Allenare? Scelta difficile, fermarmi da un giorno all'altro non è stato facile. Ho avuto la fortuna di trovare una società che ha puntato su di me anche in un'altra veste. Ho trovato qualche difficoltà all'inizio. Ho cominciato dall'Under 17, ho sperimentato e questa cosa mi è servita molto. Un ambiente che mi piace molto. Kiyine e Vignato? Li conosco bene. Du

e ragazzi svegli e propositivi. Ragazzi che ascoltano. Vignato si allenò con noi a 17 anni. Mi impressionò da subito: un tocco e una visione che ho visto in pochi giocatori. Un potenziale da prima fascia. Kiyine è un centrocampista moderno, interno di centrocampo, con ottime doti in fase di inserimento e di buona struttura. Manca un altro step prima del grande salto".

Notizie Calcio Napoli