Gattuso in conferenza: "Insigne ha sentito tirare il flessore, farà una risonanza! Sul modulo possiamo migliorare ancora. Il mio Napoli da 1 a 10? Forse non so nemmeno io cosa mi piace..."

27.09.2020
20:30
Redazione

Diretta testuale di Napoli-Genoa

Ultimissime notizie calcio Napoli - Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, ha commentato così in conferenza stampa la partita contro il Genoa. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:

“Modulo? Si sa che si rischia avendo sei giocatori offensivi. Sia Zielinski che Fabian sono offensivi, è normale che se stiamo giocando così è anche perchè abbiamo giovani che sanno giocare questo tipo di calcio. Se analizziamo la partita, in fase di possesso e di non possesso qualcosa possiamo migliorare: nel primo tempo non abbiamo sviluppato qualcosa nel modo giusto.

Osimhen? Non è un caso che tante giocate avvengano per lui, l’anno scorso ci mancava un attaccante così ed ora abbiamo una alternativa valida. Attacca sistematicamente la profondità e ti fa male, nelle ultime due partite ha fatto bene: oggi non ha segnato ma dialoga con i compagni e devo dire che siamo contenti per come ci sta aiutando.

L’episodio positività nel Genoa ha influito? Penso che il Genoa fino al gol di Zielinski abbia fatto una bella partita e ci ha messo in difficoltà: poi fortunatamente ad inizio ripresa abbiamo segnato e per loro è diventato più

difficile.

Insigne? Domani o dopodomani farà una risonanza, c’è stato un problema muscolare ed ha sentito tirare il flessore. Valuteremo in questi giorni.

Squadra pronta mentalmente dopo questi mesi? Per come erano abituati tanti giocatori dopo tanti anni ad alto livello, al mio arrivo avevamo toccato il fondo e non riuscivamo ad essere squadra. Davamo la sensazione di non avere mordente e cuore, penso che andare alla ricerca di qualcosa che già facevano con Sarri sicuramente ha aiutato. Con Ancelotti al primo anno la squadra era viva, i giocatori sono stati bravi a farsi trovare pronti: vincere le partite in Serie A non è mai facile, bisogna farsi trovare pronti e la squadra sta facendo buone prestazioni. Ci manca continuità, è un problema che già c’era l’anno scorso ma gli zero gol subiti mi danno conforto.

Fase difensiva? Giochiamo di reparto, stiamo provando a cambiare qualcosa col 4-2-3-1 ed i ragazzi si stanno impegnando molto.

Quanto è il mio Napoli da 1 a 10? Forse non so nemmeno io cosa mi piace, se vedo una prestazione importante in fase difensiva e non creiamo allora dico che creiamo poco. Voglio una squadra che faccia entrambe le fasi in maniera ottimale, non è semplice ma proviamo a mettere in campo i migliori e poi tireremo le somme”

Notizie Calcio Napoli