SSC Napoli, l'ex medico sociale De Nicola: "Quella sera nell’albergo di Firenze avrei voluto sfasciare tutto. De Laurentiis, prendi Allegri: è un vincente nato"

15.05.2021
13:15
Redazione

De Nicola a Radio CRC

NOTIZIE NAPOLI - “Quella sera in albergo a Firenze avrei voluto sfasciare tutto. Al vantaggio della Juve in casa dell’Inter sta sfumando il lavoro di tanti anni. Ero chiuso in camera mia e sentivo le urla dei ragazzi. Un vero peccato. Per la prossima stagione vorrei vedere Allegri sulla panchina del Napoli”. L’ha detto oggi ai microfoni di Radio Crc, nel corso di ‘Arena Maradona’, l’ex medico sociale del Napoli Alfonso De Nicola. “Come si fa a dimenticare la sera del 28 aprile 2018? – ha detto De Nicola a Radio Crc – eravamo tutti in albergo a Firenze in attesa di giocare il giorno dopo contro la Fiorentina. Io vidi Inter-Juve chiuso in camera mia. Al vantaggio decisivo dei bianconeri volevo sfasciare tutto. Stava sfumando il lavoro di tanti anni. Sentivo le urla dei ragazzi. C’era tanta delusione”. A differenza di tre anni fa, in questo fine settimana

non c’è in palio lo scudetto, ma un posto in Champions e il Napoli è padrone del proprio destino. “Grandi meriti di Gattuso – ha detto De Nicola a Radio Crc – a Napoli ha lavorato bene. Per me è una persona intelligente e per questo motivo credo che andrà via. Qualora restasse, tra pochi mesi si ritroverebbe di nuovo nell’occhio del ciclone”. Per la sua sostituzione De Nicola ha un’idea precisa. “Non credo a un ritorno di Sarri – ha detto De Nicola a Radio Crc – perché a De Laurentiis le minestre riscaldate non piacciono. Se fossi nel presidente prenderei Allegri. E’ un vincente nato. Prima vince e poi parla. De Laurentiis sceglierà per il meglio, non ha mai sbagliato una decisione”. Per quanto riguarda il suo futuro, De Nicola nutre dei dubbi sul suo ritorno nel calcio. “Sono già trascorsi due anni dal mio addio al Napoli – ha detto De Nicola a Radio Crc – adesso rientrare sarà dura”.

Notizie Calcio Napoli