Bustine di zucchero contro Napoli

Bustine di zucchero contro Napoli: Grecia assolta dalla commissione dell'Unione Europea

10.01.2019
21:40
Redazione

La Commissione europea ha «assolto» la diffusione di bustine di zucchero in alcuni bar della Grecia con un'immagine de «Il

Importanti novità quelle appena diffuse da Isabella Adinolfi, eurodeputata del M5S, che condivide la decisione presa dalla Commissione Europea per quanto concerne le famose buste di zucchero greche, che hanno fatto indignare i napoletani, sulle quali si vedeva il Padrino, una pistola, Maradona ed un pallone, con tanto di scritta "Napoli, vivere pericolosamente". La Commissione, rende noto Adinolfi, ha sostenuto che secondo l'articolo 5, paragrafo 3, della direttiva 2005/29/CE la pratica pubblicitaria comune e legittima consistente in dichiarazioni esagerate o in dichiarazioni che non sono destinate ad essere prese alla lettera non è considerata una pratica commerciale sleale.

Le bustine quindi possono circolare. Ecco il suo commento:

"Sono rimasta onestamente amareggiata dalla risposta ricevuta dall'Unione Europea su un'interrogazione relativa alla diffusione dei soliti stereotipi sulla città di Napoli. La risposta pare del tutto in contrapposizione con i valori di dignità e di rispetto delle culture, espressi nella Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea che ci dovrebbero accomunare. Evidentemente, per i burocrati europei che hanno ottenuto il potere politico, anche grazie a Pd e Forza Italia, è consentito offendere la dignità di Napoli e dei napoletani. Una decisione a dir poco vergognosa, cui sono certa i napoletani terranno a mente nelle prossime elezioni Europee". 

Fonte : Il Mattino
Notizie Calcio Napoli