Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli

De Laurentiis: "Ciò che si semina nel ritiro in Abruzzo si raccoglierà durante la stagione? Ce lo auguriamo tutti! Coppa Italia ricompensa per una stagione partita male” [VIDEO]

29.08.2020
14:00
Redazione

Torna a parlare il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

Ultime notizie Napoli - Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista a VideoCittàNews, network abruzzese, direttamente dal ritiro di Castel di Sangro dopo il convegno “Alimentarsi bene, per amarsi, vivere meglio e soprattutto più a lungo” che si è tenuto l'altro ieri presso il Palazzetto dello Sport di Castel di Sangro:

“Un primo bilancio dell’Abruzzo? Ero venuto qui in avanscoperta, è stato amore al primo istante: ho trovato della gente estremamente organizzata, colta. Una cultura di impresa che non è così semplice trovare ovunque.

Ho trovato strutture alberghiere di livello ed una impiantistica sportiva estremamente funzionale a quello che è un ritiro di una squadra di calcio come il Napoli che ha 36 giocatori a disposizione: tre campi di calcio in erba, un palazzetto dello sport, un campo in erba sintetica, un ristoratore innovativo come Nico Romito che ha fatto della cucina una arte buona ed estetica.

Ho trovato una regione con vini straordinari, di norma abbiamo fatto i film a Gstaad e a Cortina: la gente parla di tante città estere, ma devo dire che qui si respira un’aria davvero particolare, probabilmente bisognerà investire sul territorio per dotare queste montagne di comprensori che non risalgano agli anni ’60.

Costruire qui cento chalet selezionandoli tra i più belli del mondo potrebbe essere una forte attrazione per i napoletani e per i romani, in fondo sono distanti due ore mentre se vuoi andare sulle Alpi ci metti una giornata intera. Uno qui può venire con la famiglia ed in due ore andare a Napoli o Roma.

Il cibo? Il tartufo nero è ottimo, lo mangio da tre giorni ma tutti i cuochi della zona sono bravi a Castel di Sangro, a Rivisondoli, a Pescocostanzo e nelle vicinanze.

L’incontro su sport ed alimentazione? Alimentazione e longevità, noi abbiamo un corpo che può campare 150 anni ma diminuiamo questa capacità con tutte le stupidaggini e le ignoranze che ci governano: è lì che bisogna concentrarsi ed impegnarsi, il convegno era importante perchè il professor Ricordi è il massimo esperto in diabetologia, una di quelle malattie che possono sfociare in altro. Bisogna evitare di infiammarsi, abbassando le difese immunitarie ed evitando di rimanerne vittima.

La Coppa Italia? È la terza che vinciamo della nostra ‘generazione’, ce ne sono varie ed in tutto sono cinque le Coppe Italia vinte, è un giusto compenso per un recupero di una stagione che era partita male, ed è stato il passaporto per tornare in Europa.

Ciò che si semina nel ritiro in Abruzzo si raccoglierà durante la stagione? Assolutamente, ce lo auguriamo tutti”

Notizie Calcio Napoli