Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli

Gattuso: "Se mi dicono che il Napoli è da scudetto li mando a fanc**o! Ci sta mancando Mertens. Mario Rui e Ghoulam hanno fatto passeggiate in allenamento"

08.11.2020
20:23
Redazione

Gattuso parla di Bologna Napoli

Notizie Napoli calcio. Gennaro Gattuso è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel corso del post-partita di Bologna-Napoli. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24.it:

"Anche le altre partite in campionato le abbiamo approcciate bene. Il giochino dello Scudetto o che noi dobbiamo ammazzare le squadre non mi piace proprio. Noi siamo una squadra forte, ma dobbiamo avere calma e pazienza tenendo il gruppo sul pezzo. In questo momento, a tratti, abbiamo ancora delle giornate no riuscendo a reagire subito alle legnate. Mario Rui e Ghoulam? Sono andati in tribuna perchè ieri hanno fatto delle gran passeggiate, li ho portati con noi perchè stare a casa sul divano è troppo comodo, ma da domani è un altro giorno. L'andazzo che sto sentendo a Napoli non mi piace per nulla, troppi maestri e troppe polemiche sul 4-3-3 o sul 4-2-3-1. Le responsabilità sono mie e se sbaglierò il modulo ne pagherò le conseguenze".

Su Fabian: "Lui vuole giocare a destra, se lo metto dall'altra parte tende ad accentrarsi e rischiamo di

avere un buco. Lui preferisce giocare sulla destra a centrocampo".

Sulla gara poi aggiunge: "In questo momento ci sta mancando Mertens in zona gol, prima era sempre una sentenza mentre ora sta faticando. Dobbiamo migliorare la finalizzazione, anche con il Sassuolo abbiamo avuto le occasioni senza riuscire a mettere la palla in rete. Io sono contento della prestazione di oggi, perchè non dare mai la profondità al Bologna è tanta roba".

Se le dicono che il Napoli è da Scudetto? "Li mando a fan***o! Dobbiamo fare i seri e restare concentrati".

Su Ospina e Meret: "Loro lo sanno, faranno 35 o 30 partite a testa ma ci vuole serietà. Loro devono allenarsi sempre con costanza e serietà, ci vuole professionismo. Meret è migliorato tanto anche con i piedi, lo sta facendo e lo farà ancora".

Sull'intervento delle ASL sui Nazionali: "Delle amichevoli si può fare anche a meno. Ognuno di noi in questo momento si fa il segno della Croce, ma se devo dire il mio parere forse non collima con i miei colleghi delle Nazionali. Dovremo fare molta attenzione"

Notizie Calcio Napoli