Luciano Spalletti

Il nuovo tormentone dei prossimi due mesi: quello di gennaio è stato un successo

23.01.2023
10:30
Bruno Galvan

Prepariamoci ad un nuovo tormentone

A gennaio inizierà un nuovo campionato diceva il partito di chi ha provato, invano, a seminare bucce di banana sul percorso del Napoli il quale era chiamato ad un mese 'terribile' per qualcuno. Addirittura c'era chi nei salotti televisivi del Nord, e non solo, aveva già pronosticato quando la squadra di Spalletti avrebbe abdicato dalla vetta della classifica in questo mese. Siamo al giorno 23, il Napoli è in testa alla classifica e non c'è stato alcun tipo di cedimento. L'illusione, durata una manciata di giorni, che il partito degli scivolatori avesse ragione è tristemente svanita dopo la manita alla Juventus. D'altronde Spalletti lo aveva detto, rispondendo in conferenza ad un giornalista dopo Samp-Napoli: "L'ansia la faremo venire noi a lei nelle prossime settimane". Numeri alla mano, Spalletti è stato di parola. Chissà se chi ha provato a dare ansie, pressioni e quanto altro appena è scattato gennaio, ogni sera sta bevendo litri di camomilla per andare a dormire più tranquillo e magari sognare una rimonta a strisce.

Luciano Spalletti

Dopo le brutte notizie di questo gennaio amaro per chi aveva già scritto il de profundis del Napoli, il partito dei ben informati sta già preparando un nuovo tormentone per febbraio e marzo quando ci toccherà ascoltare pareri del tipo: "La Champions toglierà energie al Napoli. perderanno punti in campionato". Sarebbe curioso capire se questo varrà anche per le inseguitrici Milan e Inter che dovranno vedersela con Porto e Tottenham. Già perchè il Napoli ha un vantaggio tale da poterlo gestire. Semmai dovesse perdere qualche punto non sarà la fine del mondo. L'ansia è tutta su chi insegue. Prepariamoci dunque a questo nuovo tormentone che ci accompagnerà per i prossimi 60 giorni o giù di lì. Quello di gennaio è stato un successone.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Calcio Napoli