Scontri di San Siro, una telecamera ha ripreso tutto ma resta il giallo del Suv

31.12.2018
10:20
Redazione

L'edizione odierna de Il Mattino con un lungo approfondimento cerca di fare il punto sulle indagini sui fatti dell'agguato di San Siro dove è morto un tifoso varesino, investito da un Suv.  Dal quotidiano si legge: 

La telecamera di un condominio ha ripreso tutto e quando Francesco Baj, Luca Da Ros e Simone Tira si sono seduti davanti al giudice, sono state mostrate loro le immagini: «Hanno ammesso la loro presenza e partecipazione all'aggressione riconoscendosi nei fotogrammi, in cui tutti e tre si vedono armati di bastoni», si legge nell'ordinanza.

C'è Baj, fedele degli Irriducibili, con un capello calcato sulla testa, Da Ros dei Boys con una sciarpa sulla faccia, Tura degli Irriducibili con un cappuccio. Durante la perquisizione a casa sua, «in un cestino del bagno venivano rinvenuti fazzoletti di carta intrisi di sangue, benché l'indagato non presentasse ferite visibili».

Purtroppo, sottolinea il giudice, nessuno sembra aver assistito al momento in cui Belardinelli è stato travolto da un suv che, «soprassando a sinistra alcuni furgoncini della colonna napoletana ha investito l'uomo più o meno al centro di via Novara». Chi era alla guida si costituisca, «lo faccia per noi e per l'uomo che ha ucciso, mio figlio», è l'appello di Vincenzo Belardinelli, il padre del trentanovenne investito. Gli investigatori sono al lavoro per capire se l'impatto sia stato casuale o voluto: nelle chat di tifosi c'è chi assicura che il suv abbia travolto volontariamente l'ultrà, aprendo lo sportello per colpire anche un compagno.

Le Ultime Notizie