"Siete delle chiaviche", le bufale via Whatsapp della scritta di Edo De Laurentiis sulla lavagnetta e di Insigne 'geloso': l'ultima follia

07.11.2019
12:42
Redazione

Audio Whatsapp scritta Edo De Laurentiis 'siete delle chiaviche' e Insigne capo ribellione per gelosia della moglie sola a casa, le bufale via Whatsapp

Ultimissime calcio Napoli - Questi giorni, per chi vive a Napoli e segue con affetto la squadra azzurra, sono e resteranno indimenticabili a prescindere. Certo, in mente restano più le vittorie e le grandi partite, ma anche i momenti negativi sono ben fissi nella mente. De Laurentiis che opta per il ritiro, Ancelotti che mezz’ora dopo dice di non essere d’accordo ma di rispettare la scelta della società, la squadra che decide autonomamente di tornare nelle proprie case e non nel centro sportivo di Castel Volturno, scatenando la reazione del patron. Detto ciò, il silenzio stampa indetto non aiuta nemmeno a smentire con fermezza le tante voci che girano sui social, a partire dagli audio farlocchi su WhatsApp. Quello più simpatico ma allo stesso tempo disgustoso era sulla gelosia di Insigne che voleva tornare per non lasciare la moglie 'sola'. Roba da manicomio per chi pensa sia vero.

Scritta lavagna Edo De Laurentiis 'Siete delle chiaviche', bufala Whatsapp

Fonti societarie ci tengono ad evidenziare diverse inesattezze che rendono privi di fondamento i file audio che - diciamocela tutta - tanti di noi hanno ascoltato in queste ore:

  • Il forte diverbio con toni duri e decisi, dettato dalla delusione del momento e che porta poi a dire cose di cui ci si pente, c’è stato eccome ma principalmente è stato il direttore sportivo
    Cristiano Giuntoli
    a dialogare con i calciatori e non solo il vice-presidente Edo De Laurentiis, non sempre presente in quei momenti all’interno dello spogliatoio.
  • La presenza del magazziniere Tommaso Starace è da escludere, essendo quest’ultimo ancora in fase di convalescenza a seguito di un incidente in ambito extra-lavoro
  • La scritta ‘siete delle chiaviche’ - testuale - che sarebbe stata scritta su di una lavagnetta con un gessetto è priva di fondamento. Motivo? All’interno dello spogliatoio sono presenti le più moderne lavagne elettroniche, non certo le desuete lavagne nere con i gessetti bianchi.

Insomma, resta la presa di posizione grave e forte da parte dei calciatori, e la reazione altrettanto forte e grave da parte della società: all’interno della squadra c’era la volontà di vincere contro il Salisburgo, in modo tale da far maturare la decisione di abolire sin da subito il ritiro. Non solo vincendo, però: i calciatori lo pensavano e lo speravano anche dopo un eventuale pareggio, a fronte tuttavia di una prestazione positiva. In caso contrario, era già stata decisa la posizione da tenere: effettivamente è andata così.

Notizie Calcio Napoli