Luciano Spalletti

Spalletti e la notizia di calciomercato passata inosservata

09.12.2022
10:50
Bruno Galvan

Il mercato di gennaio è alle porte e molti iniziano ad accostare nomi al Napoli

Luciano Spalletti non vorrebbe toccare in nessun modo l'organico a disposizione. Ha piena fiducia nei suoi ragazzi, li ritiene i migliori possibili per fare le fortune del Napoli. Chiaramente però c'è poi da fare i conti con chi vorrebbe avere maggiormente più spazio e, giustamente, non vorrebbe restare a guardare ancora per molto i suoi compagni dalla panchina. L'ambizione di Diego Demme è legittima, va rispettata e capita. Il centrocampista, tra infortunio e scelte tecniche, finora ha messo insieme un minutaggio non congruo. L'esplosione di Lobotka, uno che gli faceva la panchina non più tardi di qualche tempo fa, ha ridimensionato le speranze e le aspettative di Diego che, quando il Napoli lo chiamò per acquistarlo dal Lipsia, non ci penso su due volte nel firmare facendo felice papà Enzo, un uomo con il culto verso la divinità Maradona.

La sensazione tattica è che Spalletti veda Diego più nel 4-2-3-1 che nel 4-3-3, un modulo che ha fatto la fortuna degli azzurri nella prima parte di campionato. Prima di prendere qualsiasi decisione, l'allenatore vorrà capire se Demme avrà le giuste motivazioni per restare in rosa oppure sarà giusto liberarlo. D'altronde avere un calciatore scontento in casa non è mai una cosa positiva anche se Diego, lo ha dimostrato sempre, è un professionista serio. A 31 anni, il Napoli potrebbe intascare una plusvalenza avendo ammortizzato gran parte del cartellino (c'è un contratto in scadenza tra un anno e mezzo).

E chi potrebbe arrivare al posto di Demme? Si leggono già i primi nomi, ma la verità è che nel ruolo il Napoli è già coperto. La partenza del centrocampista tedesco libererebbe di fatto Gianluca Gaetano nel ruolo di vice Lobotka. Spalletti lo ha provato ed anche schierato in quella zona di campo. E' una sua scommessa ed intende vincerla: "Mi garberebbe molto mettere Gaetano regista perché ha qualità di palleggio - disse il mister qualche tempo fa - ha struttura e tratto di corsa per farlo. Lui copre bene 30-40 metri con la corsa che ha".  Per Gianluca potrebbe essere arrivato il momento della verità. A quasi 23 anni è giunto il momento di togliersi da dosso l'etichetta di ragazzino per vestire i panni di calciatore maturo e pronto a guidare la regia del Napoli quando Lobotka dovrà necessariamente tirare il fiato. Spalletti una notizia, anche in etto anticipo, di calciomercato l'ha data. Ora è tutto nelle mani di Demme.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Calcio Napoli