"È un tecnico che mi piace molto". De Laurentiis, Pioli e quel 16 dicembre 2012

09.02.2024
10:30
Bruno Galvan
Sugli incroci tra Stefano Pioli e Walter Mazzarri si è scritto di tutto. Il tecnico parmense è praticamente da sempre la bestia nera di Walter il quale è riuscito ad avere la meglio solo due volte. Da qualche settimana però il nome della guida tecnica del Milan è stato accostato alla panchina azzurra. De Laurentiis pare aver inserito Pioli nel prossimo casting estivo che, a detta del presidente, inizierà ufficialmente dal prossimo aprile. La priorità, come giusto che sia, adesso è il campo e quella zona Champions da riacciuffare.
 
Si è letto da più parti che il presunto colpo di fulmine tra ADL e Pioli sia scoccato nel doppio confronto in Champions League dello scorso anno. In verità, De Laurentiis stima questo allenatore già dal 2012. La partita che ha fatto realmente colpo su De Laurentiis fu un Napoli-Bologna 2-3 del 16 dicembre 2012. In quella occasione il presidente, come si legge su un articolo pubblicato all'epoca dalla Gazzetta dello Sport, si lasciò scappare questa frase proprio su Pioli: "È un tecnico che mi piace molto". Un'ammissione importante se attualizzata adesso che torna di moda proprio il nome del tecnico emiliano.
 
Ironia della sorte, quando all'epoca circolava il nome di Pioli per il Napoli, sulla panchina azzurra c'era proprio Walter Mazzarri che a fine stagione decise di lasciare (nonostante un rilancio importante last minute di De Laurentiis poco prima di quel famoso Napoli-Siena) per accettare l'offerta dell'Inter. Lo stesso De Laurentiis, qualche tempo dopo, disse su Mazzarri: "E' un grande tecnico, ma ha un'esperienza di carattere prettamente italiano e va bene per affrontare il panorama nazionale. Con Benitez invece si può affrontare al meglio anche il piano internazionale. Detto questo non possiamo che ringraziare Mazzarri per quello che ha fatto per il Napoli. E' un grande lavoratore e farà sempre bene nella vita".
 
Nella recente conferenza stampa il numero uno della SSC Napoli ha parlato molto di Garcia e soprattutto Spalletti chiarendo molte dinamiche. Su Mazzarri ha detto una sola frase che vale più di qualsiasi contratto o scadenza. Ha ribadito come Walter, prima ancora di essere l'allenatore del Napoli, è un amico della famiglia. Ragion per cui ci si dirà addio a giugno con tanto di ringraziamento. Insomma 12 anni dopo si ripete nuovamente la storia tra Pioli e Mazzarri. "Fusse che fusse la vorta bbona" diceva il grande Nino Manfredi. Chissà... 
 
RIPRODUZIONE RISERVATA
Notizie Calcio Napoli