Ammutinamento, CdM: linea dura ADL senza ripensamenti, in arrivo la decisione sulla multa. Colpire i big bloccando i diritti d'immagine

14.11.2019
08:40
Redazione

Ultime calcio Napoli, De Laurentiis utilizza la linea dura e non vuole fermarsi, bloccando anche i diritti d'immagine

Ultime calcio Napoli - Il Napoli l’ha comunicato ufficialmente anche all’indomani della sfida contro il Salisburgo sul proprio sito: «La società procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, d’immagine e disciplinari in ogni competente sede». Da Los Angeles il patron non cambia atteggiamento, si sente tradito, ha poco più di dieci giorni (può farlo entro il 25 novembre) a disposizione per contestare per iscritto l’addebito a tutti i calciatori e dovrà convocarli entro cinque giorni dalla contestazione stessa per ascoltare le loro eventuali difese.

Ultime calcio Napoli, De Laurentiis non ha ripensamenti e applica la linea dura

Come riporta Il Corriere del Mezzogiorno:

"I calciatori potranno decidere di presentarsi di persona oppure assistiti da un legale o rappresentante sindacale ma anche di far pervenire al club una comunicazione scritta delle tesi in propria difesa. Se la multa emessa sarà fissata entro il 5% dello stipendio mensile al lordo, la società potrà effettuare direttamente la trattenuta. I giocatori avrebbero quindici giorni per presentare il ricorso e si seguirebbe il rito accelerato previsto dal regolamento del

Collegio arbitrale. Il Napoli, invece, potrebbe applicare una multa compresa tra il 5% e il 25% di una mensilità ma a quel punto dovrebbe aspettare l’esito del Collegio arbitrale prima di realizzare la trattenuta e i tempi potrebbero essere molto lunghi, anche superiori ai 60 giorni. Non è la battaglia legale per la violazione dell’art.11 dell’accordo collettivo tra Lega Serie A, Figc e Aic a stare particolarmente a cuore al presidente De Laurentiis, indignato per il danno d’immagine subito dal club. Il Napoli vuole colpire soprattutto i big dello spogliatoio che avrebbero trascinato l’intero gruppo all’atto di disobbedienza bloccando i diritti d’immagine che vengono disciplinati da un contratto apposito e rappresentano una parte importante dei loro guadagni".

De Laurentiis

Notizie Calcio Napoli