Serie A il 19 settembre? Gravina prende tempo, CorrSera: vuole anticipare l'inizio per l'Europeo. Si cerca una data per la Supercoppa

05.08.2020
12:10
Redazione

News calcio, Gravina vorrebbe anciticare nuovamente l'inizio della Serie A 2020-2021

Ultime calcio - Il grido d’allarme è forte e chiaro, Gravina lo lancia a margine del Consiglio federale chiamando in causa il governo, come riporta Il Corriere della Sera:

Gravina

«Il sistema attuale dei protocolli è assolutamente insostenibile per i dilettanti e parzialmente lo è anche per il professionisti, il calcio italiano non può che essere molto preoccupato per le condizioni della ripartenza. Rischiamo lo smacco definitivo. Manca il pubblico e mancano gli sponsor, è un dramma. Tutto questo rischia di diventare insopportabile, non ci si costringa a gesti pesanti». Gravina è in contatto continuo con il ministero dello sport e con quello della salute, oltre che con il Cts. Si sta

lavorando per cercare di adeguare il protocollo e anche per riaprire gli stadi ai tifosi: «Se l’evoluzione dell’epidemia lo permetterà, contiamo di arrivare in tempi rapidi a una soluzione positiva. Ma forse è ottimistico pensare che si possa cominciare a porte aperte dalla prima giornata». A proposito della prima giornata della A, che la Lega ha fissato per il 19 settembre, Gravina (che ha confermato le elezioni Figc al 15 marzo) ha voluto prendere tempo. Intende valutare tutta la situazione assieme a Dal Pino, presidente della Lega; preferirebbe che il campionato finisse prima del 23 maggio, ipotesi auspicata anche da Mancini in vista dell’Europeo. Il calendario è già estremamente compresso a causa della partenza ritardata, anzi manca ancora una data per la disputa della Supercoppa italiana tra Juve e Napoli. L’unica soluzione sarebbe quella di anticipare l’inizio al 12 settembre".

Notizie Calcio Napoli