Spalletti in conferenza: "Vogliamo arrivare tra le prime quattro! Demme da valutare. Koulibaly è sul mercato ma voglio tenerlo" [VIDEO]

24.07.2021
20:12
Redazione

Ritiro Dimaro Napoli 2021 / Segui in diretta video la conferenza stampa di Luciano Spalletti dalle ore 20 su CalcioNapoli24: dichiarazioni live.

Ritiro Dimaro Napoli / DIMARO FOLGARIDA (TN) - Gentili lettrici e lettori di CalcioNapoli24, vi diamo il benvenuto alla diretta della conferenza stampa di Luciano Spalletti che chiude il ritiro della squadra azzurra in Trentino. La conferenza stampa conclusiva di Dimaro 2021 inizierà alle ore 20 in teatro, evento che CalcioNapoli24 vi proporrà in diretta testuale.

Conferenza Spalletti: seguila in diretta dalle ore 20

20:10 - Spalletti: "Zedadka ha giocato esterno alto, non può fare il terzino sinistro. E' offensivo, bravo a puntare. Quelle sono le sue caratteristiche. A me garba anche Folorusnho, Zanoli. Ci sono tre o quattro ragazzini interessanti che possono ambire a fare un salto di qualità".

20:08 - Spalletti: "Elmas e Petagna? Hanno fatto tutto quello che dovevamo fare. Sono disposti a tutto, tendono a non tirar fuori il dolorino perché c'è voglia, c'è l'allenatore nuovo. Ieri si son spese corse nel potenziamento aerobico. Abbiamo i risultati di quello che abbiamo fatto. L'essenziale è che non si siano fatti male, un'amichevole cambia poco ad oggi. E' servita per valutare i ragazzi a disposizione, ce n'è qualcuno interessante. C'è una finestra aperta per tutti nelle valutazioni". 

20:06 - Spalletti: "Confronto con De Laurentiis? E' una persona che sta attento un po' a tutto. Per certi versi è chiaro che bisogna andare a mettere a posto le cose valutando le situazione. Ma questa deve rimanere una squadra forte. Ci sono squadre forti, avversari di grandissimo livello. Ce ne sono almeno sette del nostro livello, poi qualcuna viene sempre fuori durante il campionato come la rompiscatole. Serve una rosa che tenga botta. Le valutazioni si fanno tutte: le competizioni, la Coppa d'Africa. Le intenzioni son quelle di arrivare tra le prime quattro. Non ci si nasconde.

20:04 - Spalletti: "Le qualità umane sono altissime in questo gruppo. Sono amici fuori dal campo, si vede che si vengono sempre incontro. Mi sembrano anche abbastanza covinti di essere forti. Sono convinti delle loro qualità. C'è da migliorare qualche cosa, ma li ho visti determinati nel mettere tutta la forza per il Napoli. Anche dai dettagli si è visto che sono disponibili in tutto per questa squadra e per la maglia. E' una maglia che dobbiamo imparare ad indossare anche quando non ci sono le partite. Napoli vuole vederla sempre indossata questa maglia, anche quando non si gioca".

19:59 - Spalletti: "Fabian Ruiz può giocare da tutte le parti. Vogliamo un centrocampo che palleggia, poi dipende dalla disposizione degli avversari. Tatticamente le squadre avversarie hanno vantaggi e svantaggi. Per questo si parla di 4-2-3-1 e di 4-3-3. Oggi abbiamo deciso per il 4-3-3, con il vertice basso tra le due punte. Serviva quello per il 5-3-2 della Pro Vercelli. Se giochi dinanzi alla difesa devi farla viaggiare

la palla, uno veloce. In base a chi ha la palla deve ricevere il trinagolo od il centrocampista a metà strada. Anche Lobotka ha fatto una buona gara, ha fatto la mezz'ala nel primo tempo. Quando è uscito Demme ha fatto il play basso e l'ha fatto bene. Questa crescita continua, questa è una conferma dell'idea che mi ero fatto. Mertens? Lo vedo punta centrale o sottopunta. E' bravo nel traffico a trovare la via d'uscita, la scappatoia. Poi dipende dal tipo di partita, dallo sviluppo della gara. Poi dipende dall'avversario. A quelli come Dries gli si trova posto o lo si crea. Lozano? Preferisce giocare a destra per natura, ma nella parte opposta al tuo piede naturale spesso ci si trova ad entrar dentro col piede naturale. Si rischia di fare un minestrone se si mischiano troppe cose. Lo metteremo nelle migliori condizioni. tutto può essere fattibile. Le punte esterne così veloci e vivaci, brave nell'uno contro uno, possono spesso giocare da tutte e due le parti".

19:57 - Spalletti: "Io incatenato per Koulibaly? Io mi incateno per tutti. Ho già detto che a me questa squadra piace così com'è. Io sono quello più felice del Napoli se la squadra resta così. Son tutti dentro questa considerazione. L'ho nominato perché sul mercato, ma io lo vorrei con me. Non ho mai allenato uno forte come lui, sia come calciatore che come uomo. Quando passa davanti ai tifosi già racconta la sua storia, quello che determinerà per il Napoli".  

19:56 - Spalletti: "Osimhen è un calciatore che ha la qualità di trasformare qualsiasi situazione in una opportunità. E' chiaro che questo correre, questo continuo essere disponibile per qualsiasi azione e per qualsiasi pressione, ogni tanto gli impone di fare qualche errore dal punto di vista della qualità. Ha fatto una buona partita, una buona preparazione. E' un calciatore completo, punteremo molto su di lui. E' un calciatore importante".

19:53 - Spalletti: "Abbiamo fatto una buona partita, molto buona. I calciatori sono stati attenti a quello che dovevamo sviluppare. Siamo stati bravi qualche volta a prenderli ed a scappare. Non abbiamo badato molto a queste amichveoli. Mancavano molti calciatori affticati che non volevamo rischiare. Siamo andati dritti per la nostra strada. Sarebbe bastato farl iriposare ieri, invece andiamo per la nostra strada. Contento dei comprotamenti e dell'atteggiamento della squadra. L'unica nota negativa è Diego Demme. Questo ci dà un po' fastidio, ci rompe le scatole. Ha ricevuto una botta, bisogna essere cauti ed aspettare approfondimenti. Ha un po' di male, nutriamo fiducia. Siamo fiduciosi che sia una botta dove sente questo dolore e che gli va a comprimere anche altre cose. Ha un ematoma, magari nulla di importante". 

19:53 - Inizia la conferenza stampa

19:51 - Spalletti è già arrivato. A breve inizierà la conferenza stampa.

La conferenza stampa di Luciano Spalletti avrà luogo successivamente a Napoli-Pro Vercelli e inizierà alle ore 20.00 nel teatro comunale di Dimaro.

Conferenza Spalletti, foto: Ciro De Luca
Fonte : dai nostri inviati a Dimaro-Folgarida, Manuel Guardasole e Simone Guadagno
Notizie Calcio Napoli