22.05.2018
16:45
Redazione

Giovani talenti nel mondo - Scopriamo Marco Varnier, il centrale del Cittadella che ha attirato le attenzioni di Juve e Roma [VIDEO]

“Miglior difensore centrale della serie B”, è il primo titolo conquistato da Marco Varnier, 19enne nato a Padova, per la critica tra i più promettenti talenti italiani. Cresciuto nel Calcio Padova, nel 2014 subisce il riflesso del fallimento societario e da svincolato si aggrega alle giovanili del Cittadella. Qui cresce rapidamente e a marzo del 2015, ad appena 16 anni, avviene il suo esordio nel campionato Primavera B. A dicembre debutta in prima squadra nella partita di Coppa Italia serie C vinta 2 a 1 contro il Bassano. Passa un anno e nello stesso mese, da poco maggiorenne, si ritrova titolare per necessità nella sfida con la Virtus Entella, vinta dal Cittadella per 2 a 1. Un anno, il 2016, chiuso nel migliore dei modi. Ma quello che riserva il 2017 è la definitiva affermazione, in una stagione che vede il club giocarsi i play-off promozione nella partita persa contro il Carpi, dove non risulta però fra i convocati. A febbraio scende in campo per la prima volta con l'Under19 italiana di Baronio, a maggio scala nell'Under20 di Evani, e a ottobre nell'Under21 di Di Biagio. Per concludere a dicembre la prima rete in Serie B nella vittoria contro la Salernitana. Nella stagione attuale, da titolare dell'undici di mister Venturato, sono 31 le sue presenze, condite da 2 goal e 2 assist e ottime prestazioni che gli sono valse il titolo, conferito questa settimana dagli allenatori di B, di miglior difensore centrale in Serie B nella stagione 2017/18.

IL FUTURO - Resta un play-off ancora da giocare con quasi tutti i club di serie A che tengono d'occhio il giovane. Sassuolo ed Inter ci hanno provato nel mercato invernale con offerte ufficiali, l'Atalanta lo ha studiato per sostituire il partente Caldara, ma ad oggi sembrano Roma, Juventus (sponda Sassuolo) e Milan le squadre più vicine ad acquisire il giocatore. Vernier è alto 1 metro e 86 cm, è un centrale capace di ottimi tackles decisi, ma la sua dote principale è sicuramente la capacità di impostare il gioco, oltre che ad uscire molto bene dalla difesa grazie ad ottime doti tecniche e scelta del tempo. Bravo nel saltare di testa in entrambe le fasi. Il suo allenatore lo definisce come un “ragazzo maturo” tanto da affidargli il ruolo di rigorista. Il responsabile del settore giovanile, Lucio Fasolato, lo ha paragonato a Barzagli, altri a Bonucci ma l'impressione è che Va nier, nel fraseggio corto, sia più abile rispetto al difensore del Milan e abbia una stazza fisica meno imponente dello juventino. 

Clicca sul file in allegato per vedere le migliori giocate di Varnier. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte : di Rosario Iuliano
Le Ultime Notizie