27.09.2018
07:30
Redazione

Napoli-Parma dalla A alla Z: Milik e la doppia frecciata, il nuovo Nikola, Pjanic non è Vecino e il lapsus sarriano!

A ssetto. E’ il principale cambiamento da quando c'è Ancelotti. Il 4-4-2 di partenza è molto flessibile nelle due fasi, negli uomini e nell’interpretazione dei ruoli.

B ig match. Il calendario ha voluto che Napoli e Juve si incontrassero già alla settimana giornata: troppo presto?

C apitano. La fascia è sul braccio di Insigne al fischio di inizio e termina su quello di Koulibaly al fischio finale.

D efault. Mancanza, difetto. In questo Parma ce n’è più di uno. Default termine ‘Inglese’..

E sterno destro di centrocampo. Nessuno hai mai pensato che potesse essere un ruolo per Fabian Ruiz, forse nemmeno lo stesso spagnolo. Una sola persona lo ha visto lì e non pare abbia sbagliato la mossa.

F recciata, quella di Milik che ha gelato Sepe, preso in contropiede. Il vento è cambiato di nuovo: il polacco tornerà ad essere amato dalla critica. Almeno sino al prossimo gol mancato. Anche questa è una frecciata.

G ermoglia il seme nel Verdi. Quello dell'autostima. A piccole dosi cresce. Il gol a Torino e adesso che non passi inosservato l’assist a Milik da subentrato.

I nviolata. Per la terza volta su sette partite stagionali, il Napoli non subisce gol. Altra nota positiva.

L esto come poche altre volte. Si è fatto trovare nuovamente pronto il buon  Nikola Maksimovic, al di là della consistenza dell’avversario. Evitando proclami, sembra un piccolo nuovo acquisto. Una nuova stagione per lui.

M alcuit. Non poteva essere altrimenti per questa lettera. Crossa, salta l’uomo e offre degli ottimi spunti. Peccato non averlo visto impegnato in fase difensiva: piacevole notizia.

N ove i cambi di Ancelotti rispetto alla gara col Torino. Capito bene: nove!

O ccasioni sprecate nel primo tempo. Tante. Il tre a zero finale addirittura sembra stare stretto.

P ietà per il tuffo di Stulac a fermare Diawara e per il placcaggio di B.Alves ad Insigne : lì in mezzo al campo il Parma ci ha capito davvero poco.

Q uinto gol di Insigne. La posizione più vicino alla prima punta e la maggiore presenza in area, lo aiutano ad essere per adesso il capocannoniere degli azzurri.

R iposati. Callejon, Hysaj, Albiol, Hamsik e Mertens hanno tirato il fiato in vista della sfida con la Juve: non male.

S pavento per Koulibaly. Sabato c’è un impegno particolare e vederlo improvvisamente zoppicare ha fatto un po’ paura.

T rentasei minuti di possesso palla del Napoli di Sa… ops di Ancelotti. Permette un lapsus…

U tilizzo del Var. Molto discutibile. Stesso intervento, a Vecino costò l’espulsione in Inter-Juve; per Pjanic solo giallo, ieri sera col Bologna.

V entisei tiri del Napoli verso la porta del Parma: i numeri parlano chiaro.

Z ero. Come i tiri dei giallobù nello specchio della porta di Karnezis

Le Ultime Notizie