Palmeri

Palmeri: "La Procura di Cuneo ha cambiato il capo di imputazione sulla morte dell'ultrà juventino Bucci, adesso è omicidio!"

19.09.2019
06:00
Redazione

Juve news - Clamoroso quanto rivelato dal giornalista Palmeri sulla morte di Raffaello Bucci, ultrà trovato sotto un cavalcavia nel 2016. Ora è omicidio e non più suicidio

Notizie calcio - "Apperò: la Procura di Cuneo ha cambiato il capo di imputazione nell'indagine sulla morte di Raffaello Bucci, l'ultrà juventino volato dal cavalcavia, e protagonista nella vicenda bagarinaggio. Non più istigazione al suicidio, ma omicidio": questo il tweet di Tancredi Palmeri sul proprio profilo social.

Raffaello Bucci, ex ultrà Juve (morto nel 2016) dedito all'attività di bagarinaggio è stato dichiarato morto suicida. Nell'esame autoptico non ci sono foto nel fascicolo della morte di Bucci. L'ex comopagna di Raffaello Bucci sostiene che sia stato pestato. Il legale della famiglia parla di tagli all'occhio e altri segni sul corpo che poco hanno a che fare con la cadura dal ponte: si parla di un presunto pestaggio o ferimento prima della caduta del ponte. Tutto ruota anche attorno agli oggetti portati in ospedale da uomini vicini alla Juventus. Secondo il legale Paolo Verra, della famiglia Bucci, sostiene che poco dopo la morte di Bucci, l'avvocato Turco dello studio Chiusano abbia chiesto il cellulare di Bucci alla fidanzata, senza aver alcun titolo. Sull'auto di Bucci avrebbero messo le mani ben tre persone dipendenti della Juventus, tra cui l'autista di Agnelli. C'è un mistero attorno al borsello di Bucci ed altri effetti personali.

Buco nelle intercettazioni e l'sms di Bucci

I server della procura di Torino a causa dello sbalzo di corrente non hanno registrato le telefonate delle ultime tre ore del cellulare di Bucci che era sotto controllo. Dal telefono emerge però un sms verso un numero intestato alla Presidenza del Consiglio, il cui nome in codice era 'gestore'. Bucci era un informatore dei servizi segreti e 48 ore prima di 'uccidersi' scrive a questo numero un sms: "Sono nella merda".Il giorno dopo deve essere ascoltato dai magistrati.

Juventus: Morte Bucci, Telefonata Calvo-D'Angelo

In una telefonata intercettata Alessandro D’Angelo, security manager, mezz’ora dopo la morte di Bucci, chiama Francesco Calvo, ex direttore commerciale della Juventus, squalificato per un anno dalla giustizia sportiva per aver agevolato la vendita irregolare dei biglietti agli ultrà.

D’ANGELO Non ci credo. Lo ha ammazzato

CALVO Anch’io non ci posso credere. Se penso che lo abbiamo portato io e te alla Juve…

D’ANGELO Non aveva un motivo per ammazzarsi, non doveva aver paura…

CALVO No, no di certo

D’ANGELO Era terrorizzato ieri (il giorno in cui era stato interrogato, ndr)

CALVO Era terrorizzato?

D’ANGELO Era terrorizzato..Era terrorizzato. Come se lo dovessero ammazzare da un momento all’altro… perché ha parlato con i pm…non riesco a credere.. non ce l’ha fatta.. non è rimasto neanche in sala operatoria non è arrivato.. si è lanciato, 44 metri di volo

CALVO Minchia

D’ANGELO Non c’ha più parlato, non c’ha detto niente,, Ha iniziati a farfugliare “SONO UN UOMO MORTO,SONO UN MORTO CHE CAMMINA, DEVI ANDARE DA MIO FIGLIO”.. L’abbiamo provato a calmare, abbiamo provato a tenerlo con noi, E ha voluto andare via da solo…

CALVO Ma questo quando, in questi giorni?

D’ANGELO Ieri, tutto ieri è successo.. È andato dal pm, Ä uscito, un disastro! È uscito e ha detto.. Mi ha chiesta scusa e mi ha detto “ti chiedo perdono te l’ho messa nel culo”… gli ho detto “non importa se me l’hai messa nel culo, adesso risolviamo tutto”.

CALVO Che vuol dire “te l’ha messa nel culo”?

D’ANGELO E non lo so, non ha parlato, non mi parlava.. mi ha detto “perdonami te l’ho messa nel culo”… gli ho detto “guarda, non me ne frega un cazzo, basta che adesso ti riprendi e stai sereno”.. non ce l’ha fatta..non ce l’ha proprio fatta…Stefano stamattina lo cercava a Cuneo.. È venuto qui, l’ha cercato e non l’ha trovato…l’ha chiamato e gli ha risposto la polizia e gli ha detto “guardi, si è appena lanciato dal ponte”…

Bucci Juve, misteri sugli effetti personali e sul corpo trovato senza vita

- Secondo il legale Paolo Verra, della famiglia Bucci, poco dopo la morte di Bucci, l'avvocato Turco dello studio Chiusano pare abbia chiesto il cellulare di Bucci alla fidanzata, senza aver alcun titolo. Sull'auto di Bucci avrebbero messo le mani ben tre persone dipendenti della Juventus, tra cui l'autista di Agnelli. C'è un mistero attorno al borsello di Bucci ed altri effetti personali.

- L'attenzione poi si sposta su Raffaello Bucci, ultrà dedito all'attività di bagarinaggio e morto suicida. Tanti i punti oscuri a partire dal fatto che non ci sono foto del corpo nel fascicolo della morte di Bucci. L'ex compagna di Raffaello Bucci sostiene che sia stato pestato secondo alcuni segni rinvenuti sul cadavere. Il legale della famiglia parla di taglio all'occhio e altri segni sul corpo che poco hanno a che fare con la cadura dal ponte: si parla di un presunto pestaggio o ferimento prima della caduta del ponte. Tutto ruota anche attorno agli oggetti portati in ospedale da uomini vicini alla Juventus.

- L'inchiesta inizia da uno striscione I Gobbi in un Juventus-Milan del 2016: sarebbe l'indizio dell'ingresso della 'ndrangheta nella Curva della Juventus, secondo le indagini dei magistrati. Personaggio chiave è Rocco Dominello che ha iniziato a fare business col bagarinaggio. Andrea Agnelli è stato condannato ad un anno di interdizione dai campi per la vicenda biglietti venduti irregolarmente ai tifosi. Report sottolinea come nessun dirigente della Juventus è coinvolto dall'inchiesta dell'Antimafia.

Marotta-Dominello
Notizie Calcio Napoli