Corbo: "Nell’euforia giusto che il Napoli si interroghi: che cosa è successo nel lungo inverno?"

27.04.2021
11:20
Redazione

L'editoriale di Corbo

Ultime calcio Napoli - L'edizione odierna di Repubblica si sofferma con alcune riflessioni sullo spettacolo offerto dal Napoli, con un editoriale a firma di Antonio Corbo. Dal quotidiano si legge:

Nell’euforia giusto che il Napoli si interroghi: che cosa è successo nel lungo inverno? Infortuni e Covid hanno afflitto tutti, lunedì della vittoria più eccitante sia anche il lunedì della riflessione. Se il Napoli ora vince in agilità, dimostra che il lavoro di Gattuso, del suo staff e dei giocatori è di alto pregio. Ma svela che non c’erano difetti di fabbrica nella costruzione, un’ottima

squadra pur mancando il protagonista irresistibile, il bomber da 25 gol come Ronaldo, il leader carismatico da liturgia delle vittorie. Fra Insigne e gli altri era ed è spalmata una qualità media elevata. Ampia facoltà di ricambi. Pregi evidenti solo nel finale. Quando depressioni e isterismi si sono attenuati, quando Gattuso può allenare tutti senza doverne cacciare qualcuno un po’ distratto o troppo loquace quando il presidente può non lanciare allarmi per dare una scossa dopo certe sconfitte che sono più difficili da tollerare dopo aver visto ancora una volta una squadra solare nella malinconica stagione del virus. La sola forse che poteva competere non sul confine della Champions, ma ballare sul palco.

Notizie Calcio Napoli