Corsera - Juve come una provinciale: difesa a oltranza e povertà di idee

12.09.2021
22:45
Redazione

Juve sconfitta

Napoli Calcio - L'edizione odierna del Corriere della Sera si sofferma sul match vinto dal Napoli contro la Juventus. Dal quotidiano si legge:

Allegri, già senza Chiesa e i cinque sudamericani reduci dal rientro ravvicinato dopo gli impegni in Nazionale, ha un problema che misura 7,32 metri per 2,44: Szczesny, dopo le topiche di Udine e la scarsa reattività mostrata anche con la Polonia, respinge corto il tiro a giro di Insigne invece di mandarlo fuori e dà il via libera al pareggio di Politano, a inizio ripresa. Per un’ora la Juve era riuscita a fare la partita che voleva, grazie a un’altra castroneria, questa volta di Manolas, che manda in porta

Morata dopo appena dieci minuti. Difesa a oltranza, qualche rara sortita con Kulusevski dietro allo spagnolo e il debutto di Locatelli in regia: la povertà di idee bianconere stavolta è giustificata solo dalle tante assenze, anche se il primo a non cercare alibi è proprio Allegri. Come una provinciale qualsiasi, la sua Juve si applica, ma la resistenza a oltranza mostra sempre dei limiti, l’anello che non tiene. Dopo l’ennesimo salvataggio di Chiellini, è Kean nel finale a commettere un errore incomprensibile: su corner di Zielinski, l’azzurro colpisce di testa verso la propria porta, Szczesny stavolta fa un paratone ma sulla ribattuta si avventa Koulibaly per il gol che risveglia definitivamente il gigante Maradona, a tratti un po’ intorpidito.

Notizie Calcio Napoli