Il preparatore atletico Marra avverte: "Se si riparte il 13 giugno vedremo cali atletici, infortuni e timore di essere contagiati"

21.05.2020
17:40
Redazione

Il procuratore Marra parla della ripresa e i possibili infortuni

Ultime calcio - L'edizione odierna del Corriere della Sera si sofferma sulla ripresa agli allenamenti. Dal quotidiano si legge:

Giocare ogni tre giorni, senza soste per quasi due mesi, fa esplodere il rischio di infortuni. 

Per Emanuele Marra, preparatore atletico di Vincenzo Montella alla Fiorentina, alla Sampdoria e al Milan, i rischi sono alti. «Gli oltre due mesi trascorsi dall’ultima partita di campionato non sono stati di totale inattività, i professionisti hanno seguito le indicazioni dei preparatori, ma servirà molta attenzione negli allenamenti. Occorrerà gradualità specie per disputare partitelle a campo intero. Saranno necessarie almeno tre settimane di sedute per essere pronti alle gare»

.

Marra però avverte. «Se il campionato riprenderà il 13 giugno vedremo nelle prime settimane numerosi casi di crampi o di cali atletici nel finale delle partite, come succede a inizio stagione. Il rischio di infortuni è reale, non tutte le squadre hanno attitudine a giocare ogni due-tre giorni. È fondamentale lavorare sul recupero. L’aspetto che inciderà di più è quello psicologico: in caso di positivo, subentra negli altri il timore di essere stati contagiati. Paura e stress incidono sul fisico. La figura dello psicologo a supporto dei giocatori sarebbe fondamentale».

Notizie Calcio Napoli