Rinnovo Insigne, Corbo su Repubblica: "De Laurentiis ha la carta segreta Spavone per convincere Pisacane"

15.11.2021
08:30
Redazione

Ultime calciomercato Napoli - Spunta una nuova carta che De Laurentiis vuole giocarsi nella trattativa Insigne con Pisacane: Alessandro Spavone, i dettagli

Ultimissime calciomercato NapoliCome di consueto, vi proponiamo l'editoriale di Antonio Corbo per Repubblica - Napoli, in cui si parla del futuro di Lorenzo Insigne.

Rinnovo Insigne, la carta Spavone di De Laurentiis

Infatti, come annuncia Corbo, nell'incontro fra l'agente di Lorenzo InsigneVincenzo Pisacane, e Aurelio De Laurentiis, s'è parlato anche di Alessandro Spavone. Per chi non lo conoscesse, ecco chi è e cos'ha scritto nel suo editoriale il collega per Repubblica:

"Futuro incerto nel suo club, intoccabile e decisivo stasera in Nazionale. Insigne entra carico di responsabilità nel piccolo stadio di soli 18 mila posti a Windsor Park di Belfast. Gioca per portare la Nazionale in Qatar, ma anche per la sua società e per sé. Quante responsabilità. Mancini si aggrappa proprio agli estri di Insigne monello creativo per mandare in gol il bomber che non c’è. Manca Ciro Immobile, miglior centravanti italiano. La presenza del fantasista di Frattamaggiore fa preferire il 21enne Giacomo Raspadori, il più vicino a Immobile, per movimenti e velocità in verticale.

Lorenzo Insigne

Belfast è uno snodo stasera per il calcio italiano, barcolla tra un titolo europeo appena vinto e il rischio di una seconda esclusione dal Mondiale, fra le prospettive di un rilancio nell’Italia che riparte e la zavorra di debiti del campionato. Nelle ansie di questa struggente notturna si inserisce il Napoli stabilmente turbato da umori variabili. Insigne è punto cruciale di un progetto sempre ballerino. È stato un errore far scadere il contratto del calciatore simbolo, del capitano che ha contribuito al titolo europeo della Nazionale. Un motivo di precarietà

nella corsa allo scudetto. La sosta non ha risolto il caso Insigne, ma chiarito le posizioni. Era necessario portare la trattativa fuori dai social. Dove le opinioni sembrano notizie, quindi certezze, alla fine scenari di scontro. Fu opportuno invitare società e staff del giocatore a uscire da un fumoso giro di poker, dopo la frase di De Laurentiis. «Se Insigne vuol rimanere a Napoli, lo faccia sapere. Lo aspettiamo a braccia aperte. Altrimenti, ce ne faremo una ragione». Oltre la vellutata disponibilità, in quelle gelide parole finali («Ce ne faremo una ragione») si è vista una porta chiusa sulla faccia di Insigne. Ma quanto il Napoli in realtà offra e quanto Insigne chieda, l’ha puntualizzato il manager Vincenzo Pisacane in una intervista al Roma. Scoperte le carte, si sa adesso che il Napoli non offre più di 3,5 milioni l’anno in un quadriennale con bonus, premi a vincere. Ma è finalmente smentita una voce che girava come un virus. Non è vero che Insigne stia pensando di rivendersi al Napoli, fissando un prezzo per il cartellino scaduto. Si augura solo il rinnovo del contratto, ma non inferiore a quello attuale di 4,2 milioni.

Chi è Alessandro Spavone: il contatto De Laurentiis - Pisacane

Ed ecco il finale dell'editoriale su Spavone e la carta che De Laurentiis vuole giocarsi con Pisacane:

Rassicura il buon rapporto personale tra De Laurentiis e Pisacane, con reciproco interesse a migliorarlo. Il 30 novembre De Laurentiis invitò a pranzo Pisacane al Britannique Naples per parlargli anche di Alessandro Spavone, regista della Primavera, tecnico, ambidestro, 17 anni e già osservato da club della Premier.

Spavone è nella scuderia di Pisacane. C’è tempo, molto tempo per riprendere il discorso. Hanno il contratto in scadenza pure Mertens, Ospina, Malcuit, Ghoulam. Con uno scudetto di mezzo, meglio per tutti tacere. Se il danaro è oro, lo è anche il silenzio.

Alessandro Spavone
Notizie Calcio Napoli