Auriemma: "Llorente-Kjaer è rigore, da oggi metà calcio e metà wrestling! Ancelotti? Se la squadra non lo seguiva doveva andare a casa"

20.11.2019
19:50
Redazione

Auriemma parla dell'episodio Llorente Kjaer in Napoli Atalanta

Notizie calcio Napoli - A Radio24, durante Tutti Convocati, è intervenuto il giornalista di Tuttosport Raffaele Auriemma, rilasciando alcune dichiarazioni:

“Rizzoli sostiene che nel contatto Llorente-Kjaer andava interrotta la gara per fallo di Llorente. Ancelotti non lo ha capito.Stiamo sdoganando l'idea che se un difensore si vede scavalcato dal pallone può buttarsi addosso all'attaccante perché non è mai fallo? Il contatto Llorente-Kjaer è rigore da quando esiste il calcio. Perché Rizzoli sostiene il contrario? Llorente-Kjaer è rigore. Se Rizzoli dice che è fallo di Llorente io resto basito. Non capisco più nulla. Se

hanno cambiato la regola ce lo dicessero. Quindi, da oggi: metà calcio e metà wrestling. Il difensore può buttarsi sull'attaccante. L'aria su Napoli? Piove dal 5 novembre...dopo la partita di Champions Napoli-Salisburgo c’è un po' di burrasca. Questa la condizione meteo attuale. Nel Napoli io vedo uno scollamento generalizzato. Se pur odioso, il ritiro va rispettato. Lo fai e dopo ne parli con il presidente. Se tu diserti, commetti un atto gravissimo di insubordinazione. Rispetto al ritiro, io non capisco la posizione di Ancelotti. Vedendo che la squadra non seguiva le sue riflessioni, lui se ne doveva andare non a Castel Volturno, ma a casa. Non lo dico perché voglio le sue dimissioni, ma perché poteva essere un segnale forte”

Notizie Calcio Napoli