Di Marzio: "Il Napoli ha il destino nelle sue mani, niente vittimismo. Allegri? Credo sia già in parola altrove"

14.05.2021
17:50
Redazione

Di Marzio parla del Napoli

Napoli - A Radio Marte nel corso della trasmissione "Marte Sport Live" è intervenuto Gianni Di Marzio, ex allenatore.

"Lo Scudetto del Napoli di quest'anno si conquista a Firenze. La Fiorentina si è salvata ma ha degli ottimi giocatori ed è libera della paura della retrocessione, potrebbe rendere di più. Il Napoli deve andare con la testa giusta. Per me sarà la partita decisiva. Lo Scudetto perso in albergo? Forse i giocatori non avevano la personalità spiccata per poter raggiure. A Firenze stavolta bisogna chiudere la partita. Vlahovic? Eccellente giocatore, ha messo in atto l'esperienza giovanile. Il Napoli ha il destino nelle sue mani, non credo che la Fiorentina giocherà in punta di piedi, in questo momento poi non ti regala

nulla nessuno. Noi dobbiamo essere veramente decisi e determinati, non pensare a ciò che è successo anni fa. Quest'anno il Napoli mi sembra che abbia un carattere suo. Gudmundsson? Giocatore forte fisicamente e ha un gran sinistro, mi lascia un po' perplesso nelle diagonali ma è un buon giocatore. Allegri? Lo conosco personalmente, bravo tecnico. Credo che sia in parola con altri, per quanto riguarda me a Napoli non viene. Non metto le mani sul fuoco però, da quello che so, lui è in parola da un'altra parte. Benevento? Spero che si salvi. Dobbiamo stare attentissimi perché ci possono colpire alle spalle, io ho paura che il Napoli prenda la gara di Firenze con leggerezza mentre invece servirà determinazione. Il vittimismo non serve: dipende tutto dal Napoli, i giocatori devono andare in campo determinati".

Notizie Calcio Napoli