Mimmo Malfitano

Malfitano a CN24: "Vietare il diritto di cronaca ai giornalisti è una ca***ta! Scudetto fallito? Al 70% colpa dei giocatori azzurri"

23.05.2022
23:10
Redazione

Spezia-Napoli e stagione della squadra di Spalletti, le parole di Mimmo Malfitano che analizza l'annata del club del presidente Aurelio De Laurentiis

Notizie Napoli calcio. Mimmo Malfitano, giornalista, è intervenuto in diretta ai nostri microfoni durante ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre). Ecco quanto evidenziato da CN24:

Mimmo Malfitano

Spezia-Napoli e scontri, il commento di Malfitano

Le parole di Mimmo Malfitano a CN24 Live sui fatti di Spezia-Napoli e sul calciomercato del club di De Laurentiis:

"Ieri non ero a La Spezia, ma se ci fossi stato avrei fatto il video dell'accaduto. Non capisco perchè le emittenti come DAZN abbiano ignorato gli incidenti che stavano accadendo. Credo che non lo abbia fatto perchè vige il compromesso del non mandare in onda certe immagini per dare risalto a questi delinquenti. Già ci calpestano perchè il giornalista è il bersaglio da centrare da parte di tutti, se ora ci tolgono anche il diritto di cronaca e di racconto è una ca***ta perchè nulla avrebbe più senso".

Sulla stagione del Napoli: "Io sono tra i delusi, non per l'obiettivo finale di ritorno in Champions League. La scorsa estate ero convinto

che Spalletti avrebbe dato lo step successivo, ci ho creduto tanto, ma poi anche lui ha avuto un momento di esitazione nelle partite importanti. Le maggior parte delle colpe, il 70%, sono però dei giocatori che hanno toppato nelle partite con Roma, Fiorentina ed Empoli. Questa squadra non ha carattere e lo ha dimostrato anche con Ancelotti e Gattuso, mancano gli attributi che invece una squadra giovane come il Milan ha saputo dimostrare, grazie ad un paio di elementi di esperienza".

Su Ibrahimovic che fu ad un passo dal Napoli: "E' un grande campione, anche sotto il profilo del carattere, però non ci avrei puntato. Dal punto di vista pratico è pieno di acciacchi e difficoltà. Il mio rimpianto è che abbiamo avuto giocatori discreti ma privi di carattere. Lo stesso Insigne, lodabile tecnicamente ma che considere un buon giocatore, dal punto di vista caratteriale ha tirato fuori gli attributi solo nel caso ammutinamento. Lo stesso discorso vale per Mertens e Koulibaly, perchè lo stesso senegalese non è un leader vero dentro e fuori dal campo".

Su Ospina: "Mi auguro che resti, soprattuto per il Napoli. Meret è affidabile ma in questo momento non dà le dovute garanzie, altrimenti non staremmo ancora qui a discutere. E' da stupidi avere in casa uno dei migliori portieri al mondo e lasciarlo andare via per pochi milioni".

Notizie Calcio Napoli