Ceferin

UEFA, Ceferin attacca la VAR: "E' un casino, se hai il naso lungo rischi il fuorigioco. Tolleranza di 20cm, da rivedere i falli di mano. Toglierla? Ci ammazzano"

05.12.2019
14:00
Redazione

Il presidente UEFA Ceferin attacca la Var. Durissime dichiarazioni contro il sistema tanto voluto da Infantino della FIFA. Troppe le cose che non vanno negli ultimi periodi

Champions League - «La Var è un casino, ma non si può più tornare indietro». Attacco durissimo quello di Aleksander Ceferin, presidente dell’Uefa. Non solo uno scontro ideologico, ma politico. La sua Uefa da una parte, la Fifa dall’altra. Infantino ha voluto e introdotta a tutti i costi la VAR. Ceferin, come riporta il Corriere della Sera, l’ha osteggiata, poi l’ha accettata, anche se è più corretto dire che l’ha subita. Tanto che ancora oggi in Europa League non viene utilizzata: partirà solo dai sedicesimi. «Se hai il naso lungo, rischi di essere in fuorigioco», l’attacco del numero uno del calcio europeo, in un’intervista al Daily Mirror.

Var

Var, l'attacco di Ceferin

Esclude si possa tornare indietro («non sono un fan, ma se la togliamo, ci uccidono»): «Non credo che la tolleranza di uno o due centimetri sia sufficiente, proporremo un cambiamento all’Ifab». La soluzione potrebbe essere quella di «una tolleranza di 10-20 centimetri. Abbiamo avuto un incontro in Uefa due settimane fa con i migliori allenatori. C’erano Klopp, Guardiola, Allegri, Ancelotti, Zidane. Il designatore Rosetti ha mostrato un fallo di mano, chiedendo loro se fosse sanzionabile o meno: la metà di loro ha detto di sì, l’altra no. Cos’è un fallo intenzionale? L’arbitro non è uno psichiatra. Alcuni arbitri in Inghilterra non controllano nemmeno, in Italia controllano per mezz’ora».

Notizie Calcio Napoli